• Google+
  • Commenta
1 aprile 2012

Mariangela Gualtieri chiude il progetto di teatro de LaSoffitta2012

E’ cosi che si chiama la rassegna di danza, cinema, musica e teatro promossa dal Dipartimento di Musica e spettacolo dell’Alma Mater. Si tratta di tredici progetti di teatro e uno di danza, cinque di cinema, otto concerti, nove presentazioni di libri, dodici incontri con artisti, cinque convegni e due rassegne video.

A concludere questo ciclo si incontri che inneggia alla cultura è stata Mariangela Gualtieri. L’autrice nasce a Cesena nel 1951. Nel 1983 fonda il Teatro Valdoca con Cesare Ronconi. Ha pubblicato varie raccolte di versi, fra le quali Antenata (Crocetti 1992), Fuoco Centrale (Einaudi 2003), Senza polvere senza peso (Einaudi 2006), Caino (Einaudi 2012) Bestia di gioia (Einaudi 2010).

E’ stato proprio questo lo spettacolo, intitolato come la raccolta di poesie, che ha chiuso il progetto dedicato al Teatro Valdoca.  Anche “Caino”, infatti, è stato replicato due volte (il 28 e il 29 Marzo) presso l’Arena del Sole, luogo adibito alla realizzazione del progetto.
Dopo lo spettacolo si è tenuto anche un incontro, coordinato da Piersandra Di Matteo, con gli stessi Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi.

L’incipit della poesia scritta sulla copertina del libro recita :
Ciò che non muta
Io canto..
e l’autrice sembra tenervi fede. La raccolta vede alternarsi, infatti, toni e temi diversi, tra i quali spicca su tutti l’elogio quasi classico della natura, ma anche la riflessione sulle questioni dell’uomo e la fugacità del tempo.

Google+
© Riproduzione Riservata