• Google+
  • Commenta
12 aprile 2012

Tito Boeri presenta “Conversazioni sul nostro futuro”

Il Servizio Comunicazione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia è lieto di invitaLa a un nuovo appuntamento del ciclo Conversazioni sul nostro futuro dedicato dall’ateneo ai temi di attualità, economia e politica, con Tito Boeri,  economista e professore all’Università Luigi Bocconi di Milano.

Partendo dal suo ultimo libro, “Le riforme a costo zero“, Boeri parlerà dei cambiamenti e delle possibili importanti riforme che potrebbero essere realizzate in tutti i settori economici per far ripartire l’Italia, anche in piena crisi del debito pubblico.
Programma:

Introduce Carlo Carraro, rettore dell’Università Ca’ Foscari

Tito Boeri converserà con i docenti: Giorgio Brunetti, Ignazio Musu, Gherardo Ortalli, e con il pubblico

 

TITO BOERI – Ph.D. in Economia ottenuto presso la New York University, Tito Boeri è stato per dieci anni senior economist all’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE). E’ stato anche consulente del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale, della Commissione Europea, dell’Ufficio Internazionale del Lavoro oltre che del Governo italiano. E’ attualmente professore ordinario (con profilo ricerca) presso l’Università Bocconi di Milano, dove è affiliato all’Innocenzo Gasparini Institute for Economic Research (IGIER). E’ Direttore Scientifico della Fondazione Rodolfo Debenedetti (www.frdb.org). E’ inoltre research fellow del CEPR (Centre for Economic Policy Research), del Davidson Institute dell’Università del Michigan, dell’ IZA (Institut zur Zukunft der Arbeit) di Bonn e del Netspar (Network for the Study of Pension and Retirement) di Tillburg. Collabora a Repubblica (e all’estero con il Financial Times e Le Monde). E’ tra i fondatori del sito di informazione economica: www.lavoce.info e del sito federato in lingua inglese www.voxeu.org. E’ direttore scientifico del Festival dell’Economia di Trento. Partecipa a numerose trasmissioni televisive in veste di esperto di economia.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata