• Google+
  • Commenta
19 aprile 2012

Unifestival: Il ritorno della goliardia

La goliardia sarà uno dei protagonisti del terzo giorno dell’Unifestival, il Festival degli studenti dell’Università di Macerata. Venerdì 20 aprile alle 16 si inaugura, infatti, la mostra “Vivat academia, vivant professores. 100 e più anni di Goliardia” organizzata dall’Alam, l’Associazione laureati dell’Ateneo maceratese, e allestita nei corridoi della storica Facoltà di Giurisprudenza: per l’occasione saranno esposte insegne goliardiche donate da ordini di mezza Italia, berretti d’epoca, documenti e foto. Alle 10 i nostalgici di questo glorioso movimento studentesco potranno rievocarne i fasti partecipando all’incontro “Bacci, tabacci venerisque. Gli Studenti (anche quelli di Giulioso) tra grammatiche e osterie” che si terrà nell’Aula Mortati di Giurisprudenza.

L’Unifestival prosegue anche con tanti altri numerosi appuntamenti. Alle 9 in Aula Magna, conferenza sulla crisi economica con Mario Baldassarri; alle 11 nello Spazio Mirionima in piazza della Libertà, dibattito su “Arte e politica“; alla stessa ora, in Aula Magna, secondo appuntamento con il ciclo “De Genere. I diritti delle persone LGBT – lesbiche, gay, bisessuali, trans”.  Alle 12.30 nell’Aula A del Dipartimento di Filosofia, la poesia in antico albanese (arbëresh) di Matteo Luciano De Gregorio con esecuzione musicale del soprano Antonella Pelilli. Ricco di proposte il programma pomeridiano: alle 15  nello Spazio Mirionima, nuovo incontro del ciclo “Arte, linguaggio dell’essere“; alla stessa ora all’Auditorium San Paolo, conferenza su “Assistenza e integrazione sociale e diritti delle persone disabili” con la senatrice Franca Biondelli (vice presidente commissione Salute del Senato della Repubblica) e la deputata Elisabetta Rampi (membro della commissione lavoro della Camera dei Deputati); in contemporanea nell’Aula 5 in via Don Minzoni 5, proiezione del film “The Butterfly Circus” che racconta la storia di Will, nato senza arti; alle 16 alla Scuola di studi superiori, al workshop di orientamento alle professioni ci saranno Rosario Priore, giudice istruttore del tribunale di Roma, e il regista Adelmo Togliani; alle 17 in Antica biblioteca sarà presentato “50 anni intorno all’arte”, il libro di Armando Ginesi, Console onorario per la Federazione Russa nelle Marche e storico docente dell’Accademia di belle arti; alla stessa ora all’Auditorium San Paolo, cineforum su “Etica nell’economia” con la proiezione del film “Wall Street – Il Denaro non dorme mai”; alle 18, nel cortile del Comune – o nei locali dell’ex Upim in caso di pioggia – il conduttore e inviato del TG2 Sandro Petrone racconta uno dei mestieri più interessanti e difficili dei nostri tempi. Ad animare il pomeriggio dell’Unifestival ci sarà anche la buona musica del Conservatorio Pergolesi di Fermo, che alle 17 al Dipartimento di filosofia propone un quartetto di sassofoni.

Ancora tanta musica, teatro e arte per la sera, con il trascinante “Morso della Taranta“: in piazza Vittorio Veneto dalle 21.30 il musicista Martino De Cesare e il gruppo dei Febi Armonici accompagneranno il pubblico in un viaggio nella storia della Taranta, della Pizzica e di altre espressioni musicali tipicamente pugliesi. In piazza Cesare Battisti andrà in scena una Battaglia tra band, mentre in contemporanea il Laboratorio Studio Teatro promosso dall’Ersu e coordinato dal regista Rodolfo Craia proporrà agli Antichi forni un’originale rilettura “filmica” del mondo teatrale shakespeariano con “Shakespeare’s cut“. Musicisti, pittori, attori, videomakers, teatranti dell’Ateneo, dell’Accademia di Belle Arti e del Conservatorio di Fermo daranno, invece, vita a una dimensione onirica e suggestiva con la performance d’arte “Caffè al mirtoalle 21.15 al Dipartimento di Filosofia. Il Macerata Opera Festival propone per le 21.30 nei locali dell’ex Upim la proiezione del film U-Carmen. Dalle ore 21 alle ore 23, la sede del Liceo scientifico “Galileo Galilei” in piazza Cesare Battisti, rimarrà aperta al pubblico per un incontro ravvicinato con l’astronomia: proiezioni video e osservazione guidata delle stelle dal tetto dell’ex Palazzo degli studi.

 

L’iniziativa ha, infatti, ottenuto il patrocinio della Provincia di Macerata e della Regione Marche, il pieno supporto del Comune di Macerata, la collaborazione del Conservatorio Pergolesi di Fermo, il prezioso sostegno della Camera di commercio di Macerata e della Fondazione Carima, oltre a quello di Ersu, Mcm Carbonari, Confindustria Macerata, Banca Marche, Sasp Autolinee, Nuova Simonelli, Faggiolati Pumps, Tipografia San Giuseppe, Due A Illuminazioni e Cronache Maceratesi.

 

Per conoscere tutti gli appuntamenti, le novità e i luoghi del Festival: www.unifestival.unimc.it.

 

COMUNICATO DI OFFICINA UNIVERSITARIA

Conferenza. Assistenza e integrazione sociale e diritti delle persone disabili

Nell’ambito dell’Unifestival, venerdì 20 aprile alle ore 15 nell’Auditorium San Paolo della Facoltà di Giurisprudenza si terrà un convegno per richiamare l’attenzione sulle difficoltà della persona disabile ad ottenere assistenza. Un dibattito a 360° sui diritti del malato, sulla legge 104, attraverso l’opinione di una studentessa disabile, di un malato Sla, della Senatrice Franca Biondelli (commissione Salute del Senato della Repubblica), dell’Onorevole Elisabetta Rampi (membro della commissione lavoro della Camera dei Deputati), del prof. Giovanni Di Cosimo (Diritto Costituzionale UNIMC); in collaborazione con l’Associazione ”Viva la vita Onlus Puglia”.

Google+
© Riproduzione Riservata