• Google+
  • Commenta
4 aprile 2012

Viaggio nel dopoguerra italiano. A Cagliari, conferenze e proiezioni video

Il via al progetto  ‘Come l’araba fenice. Cultura, politica e società nell’Italia del dopoguerra’ è previsto per oggi, 4 Aprile alle 18, presso la sala Cosseddu di via Trentino a Cagliari e gli appuntamenti si susseguiranno fino al 10 Maggio. Il ciclo di conferenze e proiezioni, organizzato dall’Associazione culturale Circolo del cinema FICCAntonio Gramsci Cagliari’ con la collaborazione della Società Umanitaria – Cineteca Sarda e il contributo dell’Ersu e dell’Università di Cagliari, sarà aperto dall’introduzione di Laura Stocchino (Associazione Antonio Gramsci Caglairi) che interverrà per “Raccontare la realtà. Le nuove forme del neorealismo italiano, tra cinema e letteratura”. Interverranno alla conferenza Gigliola Sulis (Università di Leed, UK) e Gianni Olla, critico cinematografico.

Domani, 5 aprile alle 20.30, si proseguirà con la proiezione del film documentario ‘L’Italia non è un paese povero’ di J.Ivens.

La rassegna cinematografica riprenderà il 12 Aprile alle 12.30 con i ‘ Comizi d’amore di Pierpaolo Pasolini’ e il 13 di Aprile alle 18 ci sarà il secondo appuntamento con la conferenza Democrazia e guerra fredda. Partiti di massa, sindacato e partecipazione popolare in Italia’ ospiterà gli interventi di Corradino Mineo (direttore RaiNews24), Carlo Felice Casula (Università di Roma 3), introduce Simone Seu (presidente Associazione Antonio Gramsci Cagliari) coordina Ottavio Olita (giornalista).

Mercoledì 18 Aprile ancora spazio alla conferenza ‘Dagli istituti Beneduce alle partecipazioni statali. Il miracolo economico e le peculiarità del capitalismo italiano’ con Gianfranco Bottazzi (Università di Cagliari), Galapagos (giornalista de Il Manifesto), coordina Paola Pilia (giornalista) e il 19 Aprile verrà proiettato ‘Bianco e nero’ di Paolo Pietrangeli.

Il 3 Maggio alle ore 20.30 la Cineteca Sarda curerà la proiezione de ‘La Sardegna nei documentari del dopoguerra’.

Gli ultimi due appuntamenti saranno, per il ciclo conferenze, il 9 Maggio alle 18 con ‘La colpa. Come e perchè siamo arrivati alla notte della Repubblica’ di e con Nicola Tranfaglia (storico, Università di Torino), intervengono Gianni Fresu (Università di Cagliari), Vindice Lecis (giornalista e scrittore), coordina Walter Falgio (giornalista), e per la rassegna cinematografica, il 10 Maggio alle ore 20.30 con ‘L’antirealismo della Settimana Incom a cura di Giulia Mazzarelli  della Cineteca Sarda.

Come è facile intuire l’argomento trattato sarà il dopoguerra italiano, momento cruciale per l’unificazione del “belpaese” che, allontanata l’influenza fascista, riscopre la sua potenza economica e produttiva, preme per la costituzione di una Repubblica e viene investito da profonde trasformazioni sociali. Lo scopo delle conferenze e delle proiezioni è proprio quello di mostrare e spiegare questo periodo.

Per ulteriori informazioni :

Associazione “Antonio Gramsci” Cagliari

sito web: http://www.associazionegramsci.it/

email: info@associazionegramsci.it

Google+
© Riproduzione Riservata