• Google+
  • Commenta
7 aprile 2015

Ersu Palermo: 4,7 milioni di euro di benefici per studenti Unipa

Ersu Palermo

Università degli Studi di Palermo – Ersu Palermo, in pagamento 4,7 milioni di euro di benefici per studenti

Ersu Palermo

Ersu Palermo

L’Ersu Palermo mette in pagamento numero 1.924 borse di studio in favore degli studenti risultati idonei al concorso benefici 2013/2014, per un totale di quasi quattro milioni di euro (euro 3.999.401).

Sono 583 le borse di studio che saranno erogate a studenti iscritti al primo anno (1.351.381 euro), mentre per gli studenti iscritti al secondo anno e successivi saranno messe in pagamento 1.341 borse di studio per un totale di 2.648.020 euro.

Quest’erogazione di borse di studio è un ampliamento rispetto al pagamento dei benefici già erogati ai 2.800 studenti risultati vincitori al concorso 2013/2014 durante l’anno 2014. Si arriva così a coprire il 55% delle domande di borse di studio 2013/2014 risultate idonee secondo i parametri stabiliti dalla legge.

L’importo delle borse di studio attribuite varia in base alla condizione dello studente (se in sede, pendolare o fuorisede e in base al reddito certificato) da minimo 1.270 euro a un massimo di 3.853 euro.

Ai restanti circa 4.500 idonei dell’anno accademico 2013/2014 non rientranti in questo ampliamento l’Ersu Palermo sta, intanto, provvedendo a erogare il rimborso della tassa per il diritto allo studio ammontante a 140 euro cadauno conseguente alla disponibilità di 700mila euro proveniente dall’Università di Palermo.

Le dichiarazioni di Alberto Firenze presidente Ersu Palermo

«Con questo ampliamento relativo all’anno accademico 2013/2014 – dichiara Alberto Firenze, presidente dell’Ersu Palermo – si utilizzano dei fondi provenienti dal MIUR (Ministero dell’Università) relativi al fondo integrativo nazionale ripartito nei giorni scorsi dalla Regione tra gli Ersu di Palermo, Catania, Messina ed Enna. L’augurio è che anche questo atto possa contribuire a portare serenità e benessere nelle famiglie che in un momento così difficile devono investire sul futuro dei propri figli e del nostroPaese. Anche per questo motivo – continua il presidente dell’Ersu Palermo – auspico che il governo regionale, nonostante il momento di difficoltà finanziaria, possa – nella “Legge di stabilità regionale” 2015 – quantomeno mantenere le risorse da destinare al diritto allo studio in Sicilia, proprio per investire nel futuro della nostra Isola. Con l’occasione – conclude Alberto Firenze – anche a nome di tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione e di tutti gli operatori dell’Ersu Palermo rivolgo un fervido augurio di buona Pasqua agli studenti universitari e alle loro famiglie».

Google+
© Riproduzione Riservata