• Google+
  • Commenta
9 Maggio 2012

A Unife, la Lectio magistralis di Matteo Thun

Nuovo appuntamento con le celebrazioni di XfafX Festival “To design today” per il ventennale della Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara, domani, giovedì 10 maggio, alle ore 17 nel Salone d’Onore di Palazzo Tassoni Estense, (via della Ghiara, 36).

Sarà Matteo Thun, Architetto e designer di fama internazionale, a tenere la Lectio Magistralis Wood works con l’introduzione di Marcello Balzani e la presentazione critica di Veronica Dal Buono del Dipartimento di Architettura di Unife.

A seguire la tavola rotonda Will wood be the architectural material for the 21st century? che vedrà come relatori Thun e David Venables, direttore europeo ahec american hardwood export council e come moderatore Nicola Leonardi, direttore della rivista The Plan.

Secondo Matteo Thun (Bolzano, Italia, 1952), la memoria storica e i valori culturali connessi a un determinato luogo sono una straordinaria eredità nonché uno stimolo inesauribile per l’architettura. Nelle sue opere le suggestioni dettate dalla rilettura critica del contesto convivono armonicamente con un’inesauribile tensione innovativa, finalizzata a massimizzare la sostenibilità ambientale, il risparmio energetico, il controllo dei costi e dei tempi di produzione, senza tuttavia mai rinunciare a una raffinata ricerca estetica.

Matteo Thun studia alla Salzburg Academy con Oskar Kokoschka e si laurea a Firenze  nel 1975 con Adolfo Natalini. Nel 1978  si trasferisce a Milano dove comincia  a collaborare con Ettore Sottsass. Nel 1981  è co-fondatore del Gruppo Memphis, del  quale è vivace protagonista per tutti gli anni Ottanta e partner di Sottsass Associati dal 1980 al 1984. È professore della cattedra  di Design all’Università di Arti Applicate  a Vienna (Hochschule für Angewandte Kunst, Wien) dal 1983 al 2000; nel 1984 fonda  il proprio studio a Milano.

Ricopre poi  il ruolo di Art Director per Swatch dal 1990  al 1993. Matteo Thun & Partners sviluppa progetti nei campi dell’architettura e del design. Lo studio  è composto da un team internazionale  di professionisti: architetti, interior designer, product designer e graphic designer.  Sostenibilità – economica, ecologica, socioculturale – è una costante progettuale nell’architettura di Matteo Thun & Partners. ‘Ecotecture’ – l’insieme di ecologia e architettura – è la risposta alla sfida dello sviluppo sostenibile.

Matteo Thun ha vinto il prestigioso riconoscimento “Compasso d’Oro” per l’eccellenza nel design tre volte.  Diverse sue opere architettoniche hanno, inoltre, ottenuto premi prestigiosi a livello internazionale: il suo Side Hotel ad Amburgo è stato scelto come “hotel dell’anno” nel 2001, il Vigilius Mountain Resort ha vinto il Wallpaper Design Award nel 2004, il Radisson SAS Frankfurt è stato scelto come migliore hotel nell’ambito del Worldwide Hospitality Awards nel 2005,la Hugo BossStrategic Business Unit in Svizzera ha vinto il Prix Acier Construction nel 2007.

Tra le significative opere architettoniche  e di interior design, si ricordano: Hugo Boss Strategic Unit a Coldrerio, Svizzera (2006)  e Hugo Boss New Concept Store di New York (2008), Missoni Hotel di Edinburgo (2009),  Binderwoodcenter Kösching in Germania (2008), Edelweiss Residence, Katschberg (2005-2009); A.T.E.R Social Houses di Motta di Livenza, Treviso (2006-2010); il complesso Tortona 37, Milano (2003-2009); il Vigilius Mountain Resort, Merano (2001-2003),  le Terme di Merano.

 

Google+
© Riproduzione Riservata