• Google+
  • Commenta
20 maggio 2012

Annullata la Notte dei musei. La Sapienza partecipa al silenzio dei luoghi di cultura

L’ amministrazione capitolina è vicina alle famiglie delle vittime, agli studenti e a tutti i cittadini di Brindisi colpiti dall’ atto criminale, reso ancora più meschino dal fatto che ha preso di mira dei giovani innocenti e una scuola intitolata proprio a Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, proprio pochi giorni prima dell’ anniversario della morte dell’ eroe che ha dato il nome alla scuola.(vedi articolo)

Nella capitale è stata annullata, in segno di lutto, la Notte dei musei con tutti gli eventi correlati alla manifestazione culturale. Il sindaco di Roma, Alemanno, dichiara su Il Tempo: “Rimaniamo ora in attesa della decisione del governo sul lutto nazionale che mi sembra necessario per dare una risposta generale a livello nazionale. Non passeranno, li abbiamo battuti vent’ anni fa e lo rifaremo anche ora.

Al sofferto silenzio dei luoghi della cultura partecipa anche la prima Università di Roma, Sapienza; con i suoi pilastri culturali e il peso internazionale che detiene non poteva chiudere gli occhi di fronte ad un simile atto che rimanda a vecchi orrori e colpisce in nome di una ideologia persone innocenti.

Il rettore, Luigi Frati, annuncia l’ annullamento dell’ evento culturale; Ovvero anche le manifestazioni culturali organizzate dall’ Università resteranno in silenzio, e il Polo museale Sapienza chiuderà le porte in segno di lutto per gli innocenti colpiti da un attentato di stampo terroristico che il Bel Paese, già afflitto dall’ attuale situazione economica, si rifiuta di accettare. A Roma gli studenti sono scesi in sit-in davanti al Pantheon, e in tutta Italia davanti ai rispettivi comuni per dire “NO” a tutte le mafie.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata