• Google+
  • Commenta
23 Maggio 2012

Azione Universitaria esorta a ricordare Falcone tutti i giorni: la commemorazione delle stragi non è sufficiente

“La lotta alla mafia non si può limitare alla commemorazione delle stragi e alla retorica della gestione dei beni confiscati, la lotta alla mafia deve essere innanzi tutto ricerca della verità e trasparenza, altrimenti tutto il resto si riduce a una farsa” è il duro commento di Andrea Volpi Coordinatore Nazionale di Azione Universitaria di fronte alle molteplici iniziative di questi giorni per ricordare la morte del Giudice Falcone, di sua moglie e della sua scorta.

“L’attenzione che i media stanno riservando al tema in questi giorni -continua la nota – è stucchevole e la falsa retorica di tanti personaggi che si ergono ora a simbolo di legalità ma che fino a ieri erano parte integrante del sistema è oltremodo offensivo per chi realmente tutti i giorni combatte la mafia in prima linea rischiando la propria vita per strada e non seduto in poltrona o davanti a una telecamera”.

“Molti di noi – conclude Volpi – erano poco più che bambini negli anni bui delle stragi, ma proprio per questo vogliamo conoscere la verità, vogliamo combattere la mafia insieme allo Stato. Ci aspettiamo di vivere in uno Stato limpido che sia d’esempio e in grado di fare luce su anni oscuri della storia italiana. In questi giorni l’obiettivo non può essere il mero ricordo, seppure fondamentale per non ripetere gli errori del passato. In questi giorni l’obiettivo deve essere la VERITA’ e da questa si deve ripartire!”

Google+
© Riproduzione Riservata