• Google+
  • Commenta
20 marzo 2017

Giornata delle vittime della mafia: frasi e immagini per la memoria

Immagini sulla giornata delle vittime della mafia
Immagini sulla giornata delle vittime della mafia

Immagini sulla giornata delle vittime della mafia – © Chenzo

Citazioni per la Giornata delle vittime della mafia: frasi e immagini per il 21 marzo da scaricare e condividere.

Il 21 marzo di ogni anno si celebra la Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie.

Da anni l’associazione Libera si impegna per mantenere vivo il ricordo di chi è stato ucciso per le proprie idee politiche e sociali.

Oppure perchè ha provato ad opporsi alla malavita organizzata  per tutelare i propri interessi. La scelta della data non è stata casuale.

Infatti il 21 marzo è anche solitamente il primo giorno di primavera. L’intento dell’associazione Libera è quello di risvegliare la verità e il senso di giustizia sociale. Proprio come avviene con il risveglio della natura nel rinnovo della primavera.

Ma che cos’è il 21 marzo? L’istituzione della Giornata delle vittime della mafia è avvenuta con un intento ben preciso: quello di salvaguardare il ricordo delle vittime innocenti affinché drammi del genere non si ripetano più. Dal 1996, ogni anno in una città diversa, viene letto un elenco con i nomi di circa 900 vittime. Restituire un volto a questi nomi, come pure una storia ed un significato a queste morti, significa sensibilizzare ed educare le nuove generazioni ad una maggiore consapevolezza.

Immagini giornata delle vittime della mafia

Immagini con frasi di Pio La Torre

Non a caso, in questa data, gli istituti scolastici promuovono delle iniziative volte alla sensibilizzazione sul valore storico e sociale della lotta alle mafie. Ma a conservare il ricordo delle vittime sono anche numerose iniziative e manifestazioni pubbliche. Come pure sui social vengono condivise frasi contro le mafie in ricordo della Giornata della Memoria e dell’Impegno. Vediamo di seguito alcune citazioni famose di chi ha speso la propria vita nella lotta contro la malavita organizzata.

Giornata delle vittime della mafia: frasi sulla mafia, citazioni e aforismi per il 21 marzo

Giornata delle vittime della mafia

Immagini con frasi di Falcone e Borsellino

Mantenere vivo il ricordo delle vittime di tutte le mafie e diffondere le loro storie è l’obiettivo che da anni si prefigge l’associazione Libera.

La marcia che ogni anno viene organizzata per le vittime di tutte le mafie vede la partecipazione anche di esponenti delle istituzioni. E da quando è stato istituito in 21 marzo, Giornata della memoria delle vittime delle mafie, anche attraverso i social sono condivise citazioni e foto storiche e famose.

Tra i post più condivisi, ci sono le frasi di Falcone, Borsellino, o Peppino Impastato. Queste sono alcune delle vittime più famose uccise da Cosa Nostra. E per celebrarne il ricordo il 21 marzo si condividono alcune delle loro riflessioni e citazioni più celebri.

  • Se vogliamo combattere efficacemente la mafia, non dobbiamo trasformarla in un mostro. Né pensare che sia una piovra o un cancro. Dobbiamo riconoscere che ci rassomiglia. Giovanni Falcone.
  • Politica e mafia sono due poteri che vivono sul controllo dello stesso territorio. O si fanno la guerra o si mettono d’accordo. Paolo Borsellino.
  • La mafia uccide, il silenzio pure. Peppino Impastato.
  • Le pene della camorra sono certe e immediate, a differenza di quelle dello Stato. Roberto Saviano.

Immagini e foto per la Giornata delle vittime delle mafie del 21 marzo

Immagini giornata delle vittime della mafia

Immagini con frasi del Generale Della Chiesa

La commemorazione delle vittime organizzata da Libera ogni anno avviene in una città diversa.

Il presidente dell’associazione, Don Luigi Ciotti, in uno dei suoi ultimi interventi ha ribadito che “Le mafie non uccidono solo con la violenza. Ma vittime sono anche le persone a cui le mafie tolgono la speranza e la dignità. Il lavoro, la scuola, la cultura, i percorsi educativi i servizi sociali, restano il primo antidoto alla peste mafiosa”.

Ecco di seguito alcune riflessioni sulla mafia da condividere il 21 marzo, in occasione della Giornata delle vittime e dell’impegno.

  • La mafia è l’organizzazione più agile, duttile e pragmatica che si possa immaginare rispetto alle istituzioni e alla società nel suo insieme. Giovanni Falcone.
  • La mafia si caratterizza per la sua rapidità nell’adeguare valori arcaici alle esigenze del presente. Per la sua abilità nel confondersi con la società civile, per l’uso dell’intimidazione e della violenza. Per il numero e la statura criminale dei suoi adepti, per la sua capacità ad essere sempre diversa e sempre uguale a se stessa. Giovanni Falcone.
  • Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere. Giovanni Falcone.
  • La sicurezza del potere si fonda sull’insicurezza dei cittadini. Leonardo Sciascia
  • Abbiamo interi pezzi di società che hanno ormai introiettato i modelli comportamentali dei mafiosi. E lo si vede in tutti i campi. Antonio Ingroia
Google+
© Riproduzione Riservata