• Google+
  • Commenta
26 maggio 2012

Carnia 1944: il Presidente Napolitano all’Università di Udine

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, martedì 29 maggio sarà all’Università di Udine per assistere alla proiezione del film-documentario “Carnia 1944. Un’estate di libertà”, prodotto dall’Ateneo e dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. L’evento si terrà, con inizio alle 11, nell’aula magna dell’Ateneo, in piazzale Kolbe 4 a Udine nell’ambito dell’incontro intitolato “L’esperienza della Repubblica Libera della Carnia”.

Dopo la proiezione del film è previsto l’intervento del rettore dell’Università di Udine, Cristiana Compagno, e la testimonianza del presidente del Consiglio degli studenti dell’Ateneo friulano, Alice Buosi.

«Al Presidente Napolitano – afferma il rettore Cristiana Compagno – va il nostro più sentito ringraziamento per l’onore che ci rende con la sua visita. È un grande privilegio, e ne siamo orgogliosi, sia perché il Capo dello Stato ha dimostrato e continua a dimostrare una grande attenzione per questa terra e la sua storia, sia perché, malgrado i suoi molteplici impegni, ha voluto essere presente anche nella nostra Università e, in particolare, per l’attenzione dedicata al progetto “Repubblica della Carnia 1944. Le radici della libertà e delle democrazia”».

Il progetto coinvolge docenti e ricercatori dell’Università di Udine, diventata collettore di conoscenze storiche e multimediali. «Si tratta – sottolinea Compagno – di un atto d’amore per il nostro territorio che il Presidente Napolitano ha riconosciuto. Al contempo, l’iniziativa testimonia la grande attenzione dell’Ateneo verso un eccezionale laboratorio nel quale furono sperimentati i valori della libertà e della democrazia che avrebbero trovato attuazione con la Repubblica e la Carta costituzionale».

Il progetto che, nella sua genesi e realizzazione, «è anche un emblema dello spirito di questa Università: capace di raccogliere e unire istanze e idee, di dare ascolto e dare voce, attraverso lo studio e la ricerca, alle radici di questo terra per riportarle alla memoria, facendo incontrare e dialogare, attorno a progetti innovativi e di valore, istituzioni e territorio».

Il film “Carnia 1944. Un’estate di libertà”, regia di Marco Rossitti, nasce dal progetto “Repubblica della Carnia 1944. Alle radici, della libertà e della democrazia” realizzato dall’Università di Udine e dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia per valorizzare l’esperienza storica della Zona Libera della Carnia e dell’Alto Friuli. Il progetto è stato inserito dalla Presidenza del Consiglio dei ministri tra gli eventi per la celebrazione del 150 esimo anniversario dell’Unità d’Italia.

Per informazioni: http://repubblicadellacarnia1944.uniud.it.

Nel pomeriggio, dalle 16 alle 22, il film-documentario sarà proiettato anche al Visionario di Udine (via Asquini 33). Enti e associazioni possono chiedere di ospitare la proiezione del film telefonando al numero 0432 556380 o scrivendo a franca.caufin@uniud.it.

 

Google+
© Riproduzione Riservata