• Google+
  • Commenta
13 Maggio 2012

CGIL,CISL e UIL annunciano la manifestazione a Roma per il 2 giugno

Susanna Camusso, segretaria generale della CGIL, Raffaele Bonanni, segretario nazionale della CISL e Luigi Angeletti, segretario generale della UIL annunciano che si terrà una manifestazione a Roma nella giornata di sabato 2 giugno.

Questa manifestazione vuole attirare l’attenzione del governo su come il popolo italiano sia ormai vicino al punto di rottura piegato sotto il peso di tasse sempre maggiori e, per quanto riguarda gli anziani, di tagli alle pensioni; lo stesso vale per le piccole imprese che continuano a fallire infatti il tasso delle suddette che chiudono nel primo trimestre è salito a + 4,2% rispetto all’anno scorso.

Si vuole scendere in piazza anche per esprimere i propri dubbi ed ottenere  maggiore chiarezza sulla faccenda degli esodati ossia lavoratori che non percepiscono più uno stipendio ma non sono ancora arrivati alla pensione perchè si è aumentata l’età per raggiungerla e  il governo ha dichiarato che la cifra degli esodati ammonta a 65.000 mentre per i sindacati può sfiorare anche la cifra di 350.000 persone.

La scelta della giornata per la manifestazione è interessante ” E’ la prima volta che il sindacato vuole festeggiare la festa della Repubblica parlando di lavoro” spiega  Luigi Angeletti  in un’intervista apparsa sul Corriere della Sera ” abbiamo deciso di portare i lavoratori in piazza perchè sono i più sacrificati da questa crisi”

 

 

 

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata