• Google+
  • Commenta
14 Maggio 2012

MEETmeTONIGHT, un logo per la Ricerca

Milano e università meneghine, la nuova campagna pro-ricerca è avviata.

Gli atenei del capoluogo lombardo sono impegnati nella promozione di un progetto che passa attraverso il canale privilegiato della rete; non si tratta di fare proseliti, ma di sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema che più all’ordine del giorno non si può.

La “Researchers’ night” (notte dei ricercatori) è un’iniziativa da tempo patrocinata dalla CE, e che quest’anno verrà ospitata anche dalla città di Milano con il nome di MEETmeTONIGHT; un’occasione importante per affrontare una questione che, specie in Italia (Riforma Gelmini docet), ha sollevato una marea di polemiche e discussioni.

Ma veniamo al dunque: Università di Milano, Milano-Bicocca e Politecnico si sono “federati” insieme ad alcune aziende leader nel settore della ricerca, tra cui il Parco Tecnologico Padano; ne è scaturito il progetto MEETmeTONIGHT, che gode del benestare del Comune.

Si è quindi proceduto all’allestimento di un concorso grafico che ha preso il via venerdì 4 maggio, primo step di un programma che comprenderà seminari, spettacoli e visite guidate in giro per il nord Italia (dopo Milano, il “carrozzone” si sposterà a Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova e Pavia).

La piattaforma prescelta è la più popolare del web: il concorso sta svolgendosi infatti via Facebook, per puntare ad un’adesione massiccia coinvolgendo il maggior numero possibile di interessati.

In cosa consisterà questa particolare gara? È presto detto: i partecipanti sono chiamati a coniare un logo che risulti originale e ben identificabile. Al termine, tutti i lavori verranno esaminati ed il migliore sarà scelto come marchio ufficiale dell’iniziativa.

Per tutti coloro che volessero iscriversi, è stata aperta e messa a disposizione una fan page che fungerà da “centro di coordinamento”. È doveroso precisare che chiunque potrà cimentarsi, purchè abbia una discreta abilità nel disegno; non è richiesta alcuna capacità specifica o fuori dal comune, sono ben accetti anche i dilettanti.

La proposta delle tre università milanesi è resa ancor più allettante dalla messa in palio di premi speciali per i primi tre classificati: il vincitore riceverà un iPad di ultima generazione, mentre il secondo ed il terzo potranno consolarsi con un iPod Shuffle.

Vediamo come funziona il procedimento: a tutti i partecipanti non si richiedeva altro che mettersi all’opera ed inviare poi la propria creazione; contemporaneamente, avrebbero dovuto procedere ad una sorta di iscrizione formale.

Il concorso scade oggi, lunedì 14 maggio, alle ore 18; in seguito, starà alla giuria preselezionata scegliere i tre progetti più congeniali e decretare infine il campione.

Per l’ultima fase dell’iter sarà necessario attendere alcuni mesi; la “notte dei ricercatori” si svolgerà il 28 settembre, e sarà proprio in quella circostanza che verrà ufficializzato l’esito della gara, procedendo infine con le premiazioni.

Google+
© Riproduzione Riservata