• Google+
  • Commenta
11 Maggio 2012

Seminari d’interpretazione testuale a Pisa

Prosegue il ciclo di “Seminari d’interpretazione testuale”, l’iniziativa promossa dalla facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Pisa come momento d’incontro e di discussione aperto a tutti i docenti e agli studenti interessati. Il prossimo appuntamento è lunedì 14  maggio alle ore 17.00 nell’Aula multimediale di Palazzo Ricci, in via del Collegio Ricci 10, con il professor Matteo Residori che proporrà una “Lettura del madrigale 161 di Michelangelo”. L’intento delle lezioni è privilegiare la centralità e l’autonomia delle opere letterarie nella convinzione che esse parlino della realtà, anche se secondo modi e forme diversissimi dai discorsi dimostrativi e ideologici a cui troppo spesso vengono ricondotte.

Ai relatori si chiede di far parlare un testo mostrando come, attraverso un uso assai peculiare della lingua, esso costruisce un’immagine fine e complessa del nostro rapporto col mondo. In questo senso, pur nel rispetto di appartenenze disciplinari e specialismi, l’approccio al fenomeno letterario sarà concepito come trasversale: al di là degli steccati di epoca, lingua, cultura e nazionalità e all’insegna di un’idea ampia di letteratura, dai generi canonici fino ai limiti incerti del non letterario.

Il ciclo di seminari si chiuderà il 21 maggio con l’incontro “Antiutopie letterarie e utopie pubblicitarie. 1984 da Orwell a Apple” tenuto da Francesco Ghelli.

 

Google+
© Riproduzione Riservata