• Google+
  • Commenta
24 giugno 2012

Intercultura, migrazione e diritto in discussione all’Università di Parma

L’Università di Parma, in collaborazione con il CUCI- Centro Universitario per la Collaborazione Internazionale, ha allestito per lunedì 25 giugno il convegno “Intercultura, migrazione e diritto”, che chiuderà il progetto “Integrazione, cultura e diritto. Cooperazione interculturale, gestione del territorio e prassi giuridiche tra Questura e collettività degli immigrati dai Paesi Terzi”.

Appuntamento presso l’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università n. 12, Parma) intorno alle 16:30. Per l’occasione è prevista la presentazione de Il Manuale di Buone Prassi- Diritto e Relazioni Interculturali, frutto della collaborazione tra la Questura di Parma e i rappresentanti delle comunità immigrate presenti sul territorio emiliano. L’opera rappresenta il punto d’arrivo di questo lungo percorso di formazione, diretto a favorire e ad incrementare l’integrazione dei cittadini dei Paesi Terzi.

Previsti in programma i saluti d’apertura del Rettore dell’ateneo Gino Ferretti e del Questore di Parma Salvatore Longo. I temi del convegno verranno successivamente esplicati con le relazioni di Giuseppe de Angelis (Dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Milano), Paolo Morozzo della Rocca (docente di Diritto Privato e Diritto dell’Immigrazione presso l’Università di Urbino), Francesco Remotti (docente di Antropologia Culturale, Università di Torino) e Mario Ricca (responsabile del progetto sopra elencato e docente di Diritto Interculturale ed Ecclesiastico, Università di Parma).

Non mancherà la presentazione del sito web http://www.progettointercultura.it/, all’interno del quale sono state raccolte le informazioni relative all’andamento del progetto. Obiettivo principale dell’evento è quello di consolidare un percorso articolato in fasi di confronto e tolleranza, indispensabili per l’integrazione e la qualità della vita dei cittadini provenienti da aree extra-comunitarie. In tal senso, la produzione di materiale didattico e di supporto interviene nella logica di consolidamento degli aiuti istituzionali forniti lungo il territorio agli abitanti stranieri.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata