• Google+
  • Commenta
13 giugno 2012

Pisa e la sinergia wireless

Gli iscritti alle università del circuito EDUROAM, nel quale si è inserita anche Pisa, potranno accedere a internet da tutte le università iscritte

Un traguardo importante da raggiungere è sicuramente la possibilità di connettersi dappertutto. Molte città hanno creato una potente rete wi-fi, che però spesso ha il difetto di essere accessibile soltanto con determinati requisiti, come la cittadinanza o complicate procedure burocratiche.

Un piccolo ma significativo passo avanti è stato fatto dall’ateneo di Pisa, iscrittasi recentemente ad EDUROAM. EDUROAM è infatti la signa per EDUcational ROAMing, un programma che permette agli iscritti delle università che ne fanno parte di avere delle credenziali dalle quali accedere ad ognuna delle università del circuito.
Nessuna formalità, nessun intoppo burocratico: l’iscrizione è rapida e facile.

Ovviamente un sistema SSID, Service Set IDentifier, sarà garante per la sicurezza della rete, contro abusi e scorrettezze del sistema, per favorire la migliore esperienza di navigazione agli utenti.

In Italia sono più di 80 le istituzioni inserite nel circuito di EDUROAM, che si estende in 37 diversi paesi del mondo, tra cui Stati Uniti, Australia e Giappone.

Oltre a migliorare la mobilità di studenti, ricercatori e professori, la novità pisana potrebbe portare ad un effetto domino su scala nazionale, per aprire la rete agli studenti universitari, coloro che forse ne hanno più bisogno.

Una ventata d’aria fresca in una nazione ancora deficitaria dal punto di vista informatico, al di sotto degli standard raggiunti dalle principali nazioni europee.

Google+
© Riproduzione Riservata