• Google+
  • Commenta
16 giugno 2012

Sindacati pronti alla manifestazione

Roma– Esce fuori l’anima dei sindacati, i maggiori come Cigl, Cisl e Uil oggi sono in piazza per protestare contro il cambiamento dell’indirizzo di governo e perché la linea seguita fino ad ora dal governo Monti, secondo i sindacati, ha provocato “iniquità e diseguaglianza e non ha dato risposte sul lavoro e sullo sviluppo“. Queste sono state le parole del segretario Cgil, Susanna Camusso: “Chiediamo il cambiamento dell’agenda politica, senza non ci sono prospettive per il Paese“.

Continuando poi cosi sul ministro Fornero: “Credo non sia utile per nessuno pensare che tutto potrà caricarsi sulla prossima legislatura, come il tema degli esodati. Ci vuole rispetto per le persone che non sanno cosa succederà nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Gli errori si correggono per imparare“. Non manca neanche il commento di Raffaele Bonanni, segretario Cisl: “Il ministro ciurla nel manico e dice bugie quando afferma che non ha i numeri sui lavoratori. Dovrebbe chiedere ai suoi uffici i dati, è grave che ci sia una disinformazione“.

Sostanzialmente i sindacati protestano per quel famoso rigore annunciato da Monti che ha portato solo a maggiore iniquità, e chiedono più attenzione per l’occupazione (soprattutto giovanile), alla crescita del paese e ad una riforma fiscale per ridurre la pressione sui lavoratori e sulle pensioni.

il corteo vedrà sfilare i sindacati e i loro “siamo in 200 mila” della Camusso, da Piazza della Repubblica fino ad arrivare a Piazza del Popolo. Non si escludono cambiamenti di rotta e nuove proteste.

Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/06/15/Esodati-Bonanni-Fornero-dice-bugie_7041848.html

Google+
© Riproduzione Riservata