• Google+
  • Commenta
11 luglio 2012

Abuso di potere da parte dei professori, internet li smaschera

Compensi commissari concorso scuola
Abuso di potere da parte dei professori

Abuso di potere da parte dei professori

Internet può essere definita la più grande innovazione di tutti di tempi, specie in casi come quello di denuncia per abuso di potere da parte dei professori.

Questa infatti non ha soltanto migliorato la comunicazione e gli strumenti di ricerca, ma fornisce anche alle persone, in questo caso agli atudenti, un mezzo del tutto anonimo per far valere i propri diritti.

All’interno dell’ambito universitario e non, per molto tempo ci sono state delle realtà taciute, dei disservizi mai denunciati per paura di ripercussioni sulla propria carriera.

Strutture universitarie non all’altezza delle tasse d’iscrizione che richiedono e, professori che non svolgono al meglio il proprio lavoro, sono stati per anni l’oggetto di voci di corridoio, lamentele fatte al proprio compagno di corso o tra le sicure quattro pareti domestiche. Se da un lato, studenti svogliati usano ed usavano dare la colpa dei propri insuccessi accademici a fantomatici “ professori cattivi”, dall’altro esistono realmente docenti carenti nello svolgere le proprie mansioni.

A chi non è mai capitato di dover fare la spola più volte tra casa e università, per un esame spostato senza preavviso?

Chi non è mai stato testimone di abuso di potere da parte dei professori? Parliamoci chiaro, durante la nostra carriera universitaria quasi a tutti è capitato d’essere testimone di qualche “evento” denunciabile al rettore, ma non l’abbiamo mai fatto per paura e, in questo modo l’abbiamo data vinta a chi forte di tale consapevolezza, ha continuato a fare i propri comodi invece del proprio lavoro.

Al mondo esistono sei miliardi di persone e, quasi tutti usano regolarmente un pc per navigare in rete. Internet è diventata ormai una realtà sociale di grande importanza, una sorta di muro del pianto dove le persone sfogano i loro dubbi e le loro paure e, non soltanto attraverso i social network. Iniziano infatti a spopolare nelle pagine di importanti siti “scolastici” come skuola.net, pagine apposite dove gli amministratori permettono a studenti universitari di denunciare in forma del tutto anonima, i soprusi o mancanze subiti da professori non proprio ligi nello svolgere il loro lavoro.

Abuso di potere da parte dei professori: ecco come denunciali e difendersi

E’ inoltre disponibile per la consultazione, all’interno dello stesso sito, la pagina ecco i doveri dei prof e i diritti degli studenti , dove vengono appunto elencati tute le mansioni, i servizi e gli orari di presenza a cui un docente universitario per contratto deve attenersi, pena la possibilità di essere denunciato dallo studente al rettore della propria facoltà o, al presidente del corso di laurea.

Questo però non è l’unico sito a cui è possibile rivolgersi in caso di problemi, un qualsiasi motore di ricerca come google, inserendo parole chiave “ come problemi con i professori universitari”, può aprirvi in quattro e quattrotto una finestra su un mondo di diritti che neanche sapevate d’avere.

Questo è di certo un enorme passo avanti per l’enorme percentuale di studenti italiani ormai spossati, dai chilometri di corsa fatti per seguire i professori nei corridoi e, dai cumuli di email informative che non hanno mai ricevuto una risposta. L’alto tasso di disoccupazione e la crisi che avanza bastano di per se a demoralizzare il povero studente, i professori dovrebbero alleggerire questo carico non aggravarlo.

Google+
© Riproduzione Riservata