• Google+
  • Commenta
22 luglio 2012

Contro la crisi, le nuove strutture sindacali USB

Continua la crescita della presenza di strutture sindacali USB in provincia di Salerno.

Più la crisi aumenta e più i lavoratori lasciano il vecchio e superato sistema sindacale che non ha più risposte da offrire, per organizzarsi  con l’Unione Sindacale di Base.
Dopo la straordinaria conferma nelle elezioni RSU Pubblico Impiego  tenute in tutt’Italia nella scorsa primavera, in diversi settori sono  nate e si stanno rafforzando nuove strutture sindacali USB.

La Federazione Provinciale USB di Salerno comunica che è stato ufficializzato il Coordinamento Provinciale USB del settore Servizi Ambientali che opera all’interno dei Consorzi di Bacino dei comuni salernitani; tale coordinamento è composto dai seguenti lavoratori:

Antonio Ardia, Elvira Cardalesi, Roberto Di Giacomo, Anna D’Onofrio, Eva Fierro, Livio Grimaldi, Cinzia Sabato, Gaetano Squitieri, Carmine Tamasco, Bruno Vicinanza;  assumono responsabilità rappresentativa in qualità di Esecutivo Provinciale del  settore Servizi Ambientali di USB :  Elvira Cardalesi ed Anna D’Onofrio.

Nell’industria chimica è clamoroso il successo alle recenti elezioni RSU presso l’azienda Chemiplastica Specialities SpA (ex Chimeco) di Buccino dove, con l’impegno dei delegati USB è stato eletto Rosario Gagliardi, eletto anche RLS (rappresentante dei lavoratori per la sicurezza).

Nel settore trasporti su gomma, Paolo De Matteis ha avviato la strutturazione di una larga rappresentanza di base dei lavoratori in CSTP che ha già determinato un passaggio formale alla Prefettura di Salerno, mantenendo lo stato di agitazione e mettendo in discussione un accordo che, presentato come grande vittoria dal sindacato concertativo, si è rivelato dopo pochi giorni una farsa mirata solo a spegnere la protesta e criminalizzare i lavoratori.

Nel trasporto marittimo, si sottolinea il recente accordo integrativo al CCL sottoscritto da USB e , che opera anche nel porto di Salerno effettuando servizio di bunkeraggio.

Infine, anche nel Gruppo Gallozzi, presso l’azienda SCT (Salerno Containers SpA) diversi lavoratori hanno aderito al progetto USB dando inizio alle preliminari e formali relazioni industriali.

Ci sono lavoratori che evidentemente non si lasciano intimorire, abbandonano l’angolo della sfiducia e della rassegnazione, per  impegnarsi direttamente in prima persona nella costruzione del sindacato indipendente e conflittuale.

La Federazione salernitana di USB esprime il proprio ringraziamento ai lavoratori che ci hanno dato fiducia e si complimenta con i neoeletti delegati e gli iscritti, protagonisti di un progetto che da speranza al futuro dei lavoratori.

fonte immagine:  http://lavoroprivato.usb.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy