• Google+
  • Commenta
26 Gennaio 2020

Materie maturità 2020: quali sono e cosa cambia quest’anno

Elenco materie maturità 2020
Elenco materie maturità 2020

Elenco materie maturità 2020

Elenco delle materie della maturità 2020: quali sono secondo le indicazioni date dal MIUR e cosa cambia quest’anno agli esami di stato.

Le ultime novità della maturità, i gruppi a cui iscriversi per restare aggiornati sulle news e i consigli su come prepararsi.

Come comunicato dal MIUR per questo 2020 le prove scritte dell’esame di Stato sono previste la terza settimana di giugno. Si parte con la prima prova il 17 alle ore 8.30, e la seconda il 18 sempre alle ore 8.30. L’orale dovrebbe invece iniziare il lunedì successivo, 22 giugno. Quest’anno sono previsti come requisiti di ammissione i test invalsi e ASL. Per quanto riguarda le materie, è prevista una prima prova di italiano, e una seconda prova multidisciplinare con le discipline caratterizzante l’indirizzo. Per l’orale è invece previsto un colloquio suddiviso in più punti. Novità significativa è il ritorno del tema di storia alla prima prova.

Siccome l’esame di Stato rappresenta una tappa fondamentale, avere le idee chiare su quali sono le novità che i giovani maturandi dovranno affrontare, su quali temi indirizzare la loro preparazione, è il modo migliore per non farsi cogliere impreparati. Per prepararsi al meglio è consigliabile iscriversi ai gruppi Facebook, Telegram. Può essere molto utile anche esercitarsi sulle diverse tipologie, aiutandosi con il materiale facilmente reperibile online.

Elenco delle materie della maturità 2020: quali sono secondo le indicazioni date dal MIUR

Per la prima prova  gli studenti avranno l’opportunità di poter scegliere, come negli anni passati, due tracce per l’analisi del testo (tipologia A). Quest’anno è prevista l’introduzione nella prima prova di una traccia di carattere storico (inserita tra le tre tracce della tipologia B). E due tracce per il tema di attualità (tipologia C).

La seconda prova multidisciplinare è caratterizzante l’indirizzo di studio. Per il Liceo classico, latino o greco; al Liceo scientifico, le materie seconda prova sono matematica e fisica. Mentre al Liceo scienze umane la scelta è tra scienze umane, diritto ed economia. Come anticipato dal Ministro Azzolina, il MIUR sta lavorando per l’uscita delle materie maturità seconda prova, data prevista entro il 31 gennaio. Il ministro ha tuttavia anticipato che non ci saranno stravolgimenti rispetto agli anni passati. “Sulla maturità stiamo lavorando – ha ribadito Azzolina – non ci saranno grandi cambiamenti, gli studenti devono avere la serenità di affrontare gli esami; non ho intenzione di grandi stravolgimenti. Le buste non ci saranno, la storia ci sarà assolutamente, le materie usciranno a breve, siamo al lavoro”.

In ultimo il colloquio orale prevederà l’estrazione di un argomento da collegare alle materie oggetto d’esame, la presentazione della propria esperienza di alternanza scuola lavoro. Successivamente si discuterà sulle prove scritte. Inoltre anche quest’anno non ci sarà bisogno di presentare un elaborato scritto.

Novità discipline esami di stato 2020 e consigli su come prepararsi

Tra le novità, dunque, il ritorno del tema di storia. E’ stato l’ex Ministro dell’istruzione MIUR Lorenzo Fioramonti a sottolineare l’importanza e il peso che la storia deve ricoprire nella formazione dei giovani studenti. Dato il ruolo sempre più marginale che essa ormai ricopre nel contesto scolastico, e non solo.

Gli studenti che decideranno di affrontare il tema di storia a quanto pare dovranno mostrarsi in grado di confrontarsi con gli storici del passato. Di aver compreso il peso esercitato dalla storia sulla società contemporanea. Sulla base delle notizie trapelate sul web l’attenzione si concentrerà sul Novecento. Non solo sulle due guerre mondiali con fascismo, comunismo e nazismo. Ma anche il secondo dopoguerra, il processo di industrializzazione, il boom economico, la globalizzazione ect.

Per prepararsi al meglio ad affrontare una sfida così impegnativa come l’esame di Stato può essere utile porre attenzione su alcune simulazioni ufficiali pubblicate dal MIUR, esempi utili per esercitarsi durante l’anno scolastico. Sono comprese una serie di slides che mostrano  la struttura della prova multidisciplinare, e numerosi argomenti da elaborare per le diverse tipologie della prima prova. Oltre alle simulazioni pubblicate,  sono previste, come ogni anno, nel corso dell’anno scolastico anche delle simulazioni in classe. In questo modo gli studenti avranno modo di cimentarsi e di sperimentare l’impegno che richiederà l’esame finale.

Inoltre è consigliabile iscriversi anche ai gruppi Facebook, Telegram per confrontarsi con gli altri maturandi. Per scambio di idee, per esporre tutti i dubbi. Ma anche per contribuire e approfittare dello scambio di materiale che può essere utili ai fini della preparazione alla maturità. Riassunti, temi svolti, appunti, schemi, approfondimenti etc.

Google+
© Riproduzione Riservata