• Google+
  • Commenta
2 luglio 2012

L’industria emiliana colpita dal terremoto

Una giornata di riflessione tra docenti di economia degli atenei di Ferrara, Modena e Parma

Nell’ambito delle collaborazioni in essere tra docenti delle Facoltà di Economia delle Università di Ferrara, Modena e Parma, è stata promossa una giornata di lavoro con l’obiettivo di avviare un percorso di riflessione sulle prospettive di sviluppo delle economie locali colpite dal terremoto. Il primo incontro/dibattito è stato ospitato dal comune di Pieve di Cento, località che già ospita un corso di laurea dell’Università di Ferrara e che è  tra le località più colpite dal sisma del 29 di maggio.

“Questo primo appuntamento promosso insieme ai colleghi di Parma e Modena – afferma il Prof. Marco Di Tommaso della Facoltà di economia dell’Università di Ferrara – rappresenta un esempio di come università e amministrazioni locali possono lavorare insieme nel percorso di ricostruzione offrendo una visione di lungo periodo sul futuro del proprio territorio”. “Siamo felici – afferma Sergio Maccagnani, Sindaco di Pieve di Cento – di essere parte attiva di questo percorso che potrà produrre benefici concreti alla ricostruzione e allo sviluppo di medio/lungo periodo del nostro territorio”.

  

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy