• Google+
  • Commenta
2 luglio 2012

L’industria emiliana colpita dal terremoto

Una giornata di riflessione tra docenti di economia degli atenei di Ferrara, Modena e Parma

Nell’ambito delle collaborazioni in essere tra docenti delle Facoltà di Economia delle Università di Ferrara, Modena e Parma, è stata promossa una giornata di lavoro con l’obiettivo di avviare un percorso di riflessione sulle prospettive di sviluppo delle economie locali colpite dal terremoto. Il primo incontro/dibattito è stato ospitato dal comune di Pieve di Cento, località che già ospita un corso di laurea dell’Università di Ferrara e che è  tra le località più colpite dal sisma del 29 di maggio.

“Questo primo appuntamento promosso insieme ai colleghi di Parma e Modena – afferma il Prof. Marco Di Tommaso della Facoltà di economia dell’Università di Ferrara – rappresenta un esempio di come università e amministrazioni locali possono lavorare insieme nel percorso di ricostruzione offrendo una visione di lungo periodo sul futuro del proprio territorio”. “Siamo felici – afferma Sergio Maccagnani, Sindaco di Pieve di Cento – di essere parte attiva di questo percorso che potrà produrre benefici concreti alla ricostruzione e allo sviluppo di medio/lungo periodo del nostro territorio”.

  

Google+
© Riproduzione Riservata