• Google+
  • Commenta
25 luglio 2012

Premio Eccai Fellowship al professor Leone

Il professor Nicola Leone, direttore del dipartimento di matematica dell’Università della Calabria, rappresenta un altro volto dell’eccellenza italiana. Un’eccellenza che nonostante la crisi non smette di esistere e che conferisce sempre onore e prestigio al nostro Paese.

Nel caso di Nicola Leone, a fine Agosto egli diventerà a tutti gli effetti un “Eccai Fellow”, un riconoscimento che è stato ottenuto solo dal 3% degli scienziati europei al momento: i migliori nel campo dell’Intelligenza Artificiale in Europa.

Tale premio viene consegnato ogni due anni proprio dall’ECCAI, ovvero la European Coordinating Committee for Artificial Intelligence, a coloro che con il loro talento e impegno hanno fatto fare progressi importanti al campo dell’Intelligenza Artificiale, nella teoria quanto nelle applicazioni pratiche.

La candidatura di Leone è stata proposta da quattro scienziati maestri nel settore: il prof. Thomas Eiter (Vienna University of Technology, Austria), il prof. Alberto Martelli (Universita’ di Torino), il prof. Jack Minker (University of Maryland, USA), ed il prof. Miroslaw Truszczynski (University of Kentucky, USA). Costoro hanno preso la loro decisione considerando gli straordinari meriti del professore sia nel campo teorico –ricordiamo la teoria degli ipergrafi e la logica computazionale- sia in quello pratico. Il sistema di Intelligenza artificiale DLV creato dal professor Leone viene correntemente utilizzato in moltissime università, centri di ricerca ed è stato adottato per certi compiti specifici perfino alla NASA ed al CERN di Ginevra.

Certamente al professore non era mai stata conferita la nomina ad “Eccai fellow” ma i riconoscimenti per il suo lavoro non gli mancavano. Già nel 2009 a New York gli era meritatamente stato consegnato il “Mendelzon Test-of-Time Award”; non solo, ma egli puà vantare più di 6000 citazioni scientifiche; e infine, nel 2011 il suo nome era già finito sui giornali italiani in quanto rientrante nella “top italian scientists” stilata dalla prestigiosa VIA Academy. Era uno dei pochi ricercatori under 50 ad essere inserito nella classifica.

Inutile dire quanto tutti questi riconoscimenti giovino anche all’UNICAL, portandola all’eccellenza in campo scientifico a livello internazionale, come aveva sottolineato il sindaco della città d’origine di Leone già l’anno scorso.

Il 27 agosto  a Montpellier, in Francia, ci sarà la premiazione con la consegna delle nomine di “Eccai fellow” e un pranzo in onore dei nuovi membri della società.

Fonte foto: www.ilcirotano.it

Google+
© Riproduzione Riservata