• Google+
  • Commenta
18 agosto 2012

Gravidanza e Wi-Fi: a rischio la salute del bimbo

La gravidanza è un periodo molto importante nella vita di una donna, ma soprattutto è un momento delicatissimo per lo sviluppo del bimbo che ella porta in grembo. Una creatura così fragile, sebbene sia protetta dal mondo esterno, ha bisogno di cure e di attenzioni già da prima della sua nascita, per questo motivo le future mamme hanno il dovere di evitare qualsiasi cosa possa compromettere la vita del feto.

Uno dei nemici dei bimbi in procinto di nascere, secondo una recente ricerca, sarebbe il Wi-Fi, ormai largamente diffuso sia nei luoghi pubblici che nelle case di molti abitanti dei Paesi industrializzati. A confermarlo sono gli scienziati dell’Università di Oakland, in California, che grazie al loro studio hanno potuto dimostrare gli effetti negativi che i campi elettromagnetici legati al Wi-Fi hanno sulla gravidanza e, soprattutto, sulla salute del nascituro.

Gli esperti hanno lavorato alla ricerca tenendo in considerazione uno studio precedente, secondo cui i campi elettromagnetici condizionerebbero il metabolismo del glucosio. Successivamente hanno sottoposto ad alcuni test un gruppo di 1063 donne incinte, tra le 3 e le 15 settimane di gestazione.

I risultati degli esami hanno messo in evidenza alcune patologie cui i bimbi andrebbero incontro: l’esposizione a dispositivi Wi-Fi provocherebbe, infatti, seri danni al sistema endocrino e metabolico del feto, con un conseguente aumento del peso e, quindi, rischio di obesità. Ma non solo: i campi elettromagnetici sarebbero anche in grado di provocare aborti spontanei, peggiorare la qualità dello sperma e aumentare il rischio di patologie infantili come l’asma.

L’allarme per i piccoli delle future generazioni ha subito scatenato la risposta del Codacons, che ha così chiesto di frenare l’estensione di Wi-Fi e annessi campi elettromagnetici almeno nei luoghi pubblici principalmente frequentati da donne in gravidanza e bambini, come scuole primarie e asili, biblioteche, parchi, ospedali e cliniche pediatriche.

fonte immagine: www.lookfordiagnosis.com

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy