• Mazzone
  • Falco
  • Liguori
  • Antonucci
  • Boschetti
  • Pasquino
  • Paleari
  • Andreotti
  • Algeri
  • Ward
  • de Durante
  • Bruzzone
  • Carfagna
  • Cocchi
  • Bonetti
  • Baietti
  • Casciello
  • Califano
  • Valorzi
  • Alemanno
  • Santaniello
  • De Luca
  • Tassone
  • Romano
  • Gnudi
  • Chelini
  • Quaglia
  • Crepet
  • Scorza
  • Catizone
  • Dalia
  • Miraglia
  • Rinaldi
  • Bonanni
  • Quarta
  • Coniglio
  • Gelisio
  • Ferrante
  • di Geso
  • Meoli
  • Napolitani
  • Barnaba
  • Cacciatore
  • Buzzatti
  • Grassotti
  • Romano
  • De Leo
  • Rossetto
  • Leone

Scuola estate 2022: come si svolgerà nel nuovo piano del MIUR

Flavia de Durante 25 Maggio 2022
F. d. D.
02/07/2022

Piano scuola estate 2022: come funziona il progetto proposto del MIUR, Ministero dell'Istruzione, pon disponibili e attività di recupero.



Nel 2022 riparte, così come nell’anno scorso, il Piano estate, progetto che prevede l’apertura della scuola anche nella stagione estiva, ma come funziona e quali sono pon ed attività previste?

Il Ministero dell’Istruzione, guidato da Patrizio Bianchi, ripropone il progetto “Piano estate” per l’apertura delle scuole nella stagione estiva. Sembra che quello dell’anno scorso sia stato un grande successo! I dati diffusi dal Ministero parlano di circa 7000 scuole (tra pubbliche e private) che nel 2021 hanno aderito al progetto Piano estate. Molte di queste non si sono limitate a svolgere le attività, ma sono riuscite a a coinvolgere anche alcuni enti territoriali, per implementare attività e laboratori durante i mesi estivi.

E’ con la Nota_Piano-Estate n.994 dell’11 maggio 2022, a firma del capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione, che il MIUR fa sapere che l’iniziativa è pronta anche per quest’anno.

Come sintetizzare gli obiettivi e come si svolge il piano scuola estate secondo le parole del Ministro Bianchi? “Si tratta di indicazioni che ciascuna istituzione scolastica, sul proprio territorio e nella consapevolezza delle necessità e delle risorse che esso esprime, potrà al meglio progettare, declinare o diversamente tradurre.”- Ha affermato il Ministro.-

“Essenziale è che le azioni siano ricomprese entro una cornice di significato in relazione alle altre attività svolte nel corso dell’anno; alla vita reale degli alunni e a quella degli adulti che li accompagnano. Che siano in grado di aiutare a riconnettere e a rielaborare, in modi adatti all’età e agli interessi, il “vissuto” di ciascuno. Imprescindibile, soprattutto, che le attività siano inclusive rispetto ad ogni situazione o condizione vissuta dagli alunni. In particolare, si sottolinea la necessità che in esse sempre siano accolti, in modo fattivo, gli alunni con disabilità.”

Vediamo in cosa consiste il piano, cosa dice il decreto scuola aperta estate 2022, quali obiettivi e fasi: da come si svolge a quali attività e pon sono previsti, ecco tutto quello che c’è da sapere.

Piano scuola estate 2022: come si svolgerà nel nuovo piano del MIUR, le fasi e obbiettivi

Come si svolge il piano scuola estate 2022, perché le scuole restano aperte, quali gli obiettivi e le fasi proposte dal MIUR? Andiamo con ordine.

Innanzitutto, il progetto Piano estate prevede l’apertura degli istituti scolastici anche dopo il termine convenzionale dell’anno scolastico. Di fatti, le scuola potranno essere aperte durante la stagione estiva. L’obiettivo è svolgere alcune attività di gruppo agli studenti, recuperando preziose ore di svago e socialità.

La scuola aperta d’estate non è obbligatoria. Numerosissime le attività proposte: dai laboratori d’arte a quelli di musica; sport e Corsi di scrittura creativa; giochi matematici e laboratori di lingua italiana e straniera. Tra gli obiettivi principali di quest’anno, inoltre c’è soprattutto quello di aumentare l’integrazione degli studenti ucraini arrivati in Italia. I laboratori sono attivi da giugno a settembre e sono accessibili su base volontaria.

Il piano scuola aperta d’estate 2022 si articola in diverse fasi, tre, ma come funziona e come si svolgerà ciascuna fase?

I Fase, giugno 2022: previsto un rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e relazionali; speciale attenzione in riferimento all’accoglienza, inserimento e alfabetizzazione linguistica degli alunni provenienti da contesti migratori. (in particolare dei profughi ucraini);
II Fase, luglio e agosto 2022: rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e della socialità in contesti di “scuola aperta”, “scuola all’aperto”, spazi di comunità territoriale;
III Fase, settembre 2022: rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e relazionali con introduzione al nuovo anno; nonché familiarizzazione con i gruppi di pari nei contesti scolastici.

Le attività del piano estate per le scuole e l’accoglienza

Quali pon e attività, laboratori, si svolgeranno durante l’estate per il piano scuola aperta 2022, in che consiste il progetto del MIUR? La scuola estiva prevede laboratori d’arte, musica, sport, scrittura creativa; nonché, come già sottolineato, giochi matematici, approfondimenti sull’ambiente, sul risparmio energetico ed educazione alla pace.

Quest’anno, inoltre, il piano si focalizza sull’innovazione scolastica e sull’accoglienza dei rifugiati ucraini. Tra le attività previste, a questo proposito, l’intensificazione dell’insegnamento dell’Italiano e l’uso dei locali scolastici e dei computer.

I profughi minori saranno coinvolti in attività ludico-creative, nonché attività sportive e motorie, di gruppo e individuali; con tutti gli studenti italiani, parteciperanno anche ad attività di educazione alla cittadinanza e al digitale.

Ecco nel dettaglio le attività e i pon pensati per le attività che si svolgeranno durante le ore del piano scuola aperta estate 2022:

  • attività CAMPUS (Computing, Arte, Musica, vita Pubblica, Sport);
  • potenziamento dell’insegnamento della lingua inglese, con modalità attive;
  • sostegno alla relazionalità mediante la prevenzione e il contrasto al cyberbullismo;
  • educazione a corrette relazioni interpersonali e al disconoscimento di ogni forma di violenza;
  • corsi di riconoscimento di fake news online; sano utilizzo del web e dei social;
  • per tutte le età, sviluppo e approfondimento di temi ambientali, connessi al risparmio energetico e all’assunzione di responsabilità nei confronti del proprio ambiente;
  • attività pratiche quali pulizia dei giardini e dei greti dei fiumi, “adozione” di aiuole o piante nel verde pubblico, etc;
  • educazione alla pace, mediante forme di apprendimento dall’esperienza;
  • per i più piccoli, progetti di gioco collettivo (volti soprattutto all’interazione con culture e realtà differenti dalla nostra);
  • interventi di psicomotricità per asili ed elementari;
  • realizzazione di attività manuali per adolescenti e preadolescenti. Gli obiettivi delle attività sono socializzanti e educativi; di educazione alla convivenza civile e ambientale.

Come partecipare al piano scuola estate 2022

Dopo la grande esperienza dello scorso anno, le scuole tornano protagoniste.” – ha detto Patrizio Bianchi.- “Trasformandosi in luoghi di comunità, di incontro, di crescita, di confronto con i territori; grazie anche alla collaborazione con il Terzo settore e con gli Enti Locali.”

“Un luogo inclusivo e accogliente, quest’anno anche per le ragazze e i ragazzi ucraini. Abbiamo voluto far diventare il Piano strutturale, per mettere al centro le nostre studentesse, i nostri studenti. E anche le famiglie, con l’obiettivo di rendere le nostre scuole una “seconda casa”; capace di accogliere tutti e ciascuno secondo le proprie condizioni”.

Come partecipare al piano scuola estate 2022, che obbligatoria non è? All’interno della piattaforma Help Desk Amministrativo Contabile sarà realizzata una sezione apposita. Tramite questa si potrà fornire assistenza nella programmazione e gestione delle attività estive. Il servizio gratuito è rivolto a dirigenti scolastici, direttori dei servizi generali e amministrativi; sarà inoltre possibile reperire documentazione, istruzioni operative, finanziamenti, FAQ e materiali.

Sul sito del Ministero, inoltre, è prevista una sezione dedicata al Piano Estate, dove trovare tutte le iniziative di finanziamento. Sarà anche possibile essere aggiornati sul Piano seguendo l’hashtag #lascuoladestate. L’utilizzo dei social, in questo caso, sarà un vero e proprio “racconto online” narrato dagli studenti che partecipano alle attività del piano.

Scuole aperte estate 2022: le risorse e i finanziamenti

Da dove arrivano le risorse stanziate per il Piano estate scuola 2022? Si tratta di circa 280 milioni di euro, preposti dallo stato per:

  • 179 milioni derivanti dai PON per la scuola;
  • 99 milioni dai fondi PON relativi a progetti già candidati e approvati dalle scuole;
  • 2 milioni provenienti dal contrasto del fenomeno del cyberbullismo;
  • 700mila euro per l’accoglienza dei minori stranieri.

Sarà disponibile anche il servizio IDEArium, messo a disposizione dal Ministero dell’Istruzione. Il servizio è rivolto alle scuole, che potranno servirsi del crowdfunding, per trovare donatori privati che vogliano contribuire economicamente all’iniziativa.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Laureata in Lettere Moderne con il massimo dei voti all'Università degli studi di Salerno. Da sempre amante della lettura, mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto