• Google+
  • Commenta
26 agosto 2012

Più ciccia con gli antibiotici, lo studio dell’Università di New York

Più ciccia con gli antibiotici: trattare neonati con meno di sei mesi con antibiotici potrebbe innalzare la loro predisposizione ad essere sovrappeso  durante l’infanzia. Ad affermarlo è uno studio condotto dalle New York University Wagner School of Public Service e pubblicato sul Journal of Obesity che ha coinvolto oltre 10mila baby pazienti.

La ricerca condotta su un campione di  11.532 bambini nati ad Avon, nel Regno ha rilevato che coloro a cui era stato somministrato farmaci prima dei sei mesi di età avevano un indice di massa corporea (Bmi) superiore rispetto ai coetanei.

Raggiunti circa i 38 mesi di vita, i bambini curati con antibiotico hanno dimostrato il 22 per cento di probabilità in più di diventare in sovrappeso entro i 3 anni. Mentre tra i piccoli sottoposti agli stessi medicinali tra i 6 ed i 14 mesi di età invece non è stato osservato alcun anomalo aumento di peso.

Secondo lo studio i batteri presenti nell’intestino infatti  avrebbe una funzione vitale nell’assorbimento delle calorie. Una funzione che verrebbe a ridursi in caso di esposizione ad antibiotici che provocherebbero la loro morte, influenzando così il metabolismo dei piccoli in una fase, quella dei primi mesi di vita, particolarmente vulnerabile.

Ma il condizionale in questi casi è d’obbligo. I ricercatori Leonardo Trasande e il suo collega Jan Blustein hanno spiegato che lo studio non prova in maniera assoluta un rapporto causa effetto tra assunzione di antibiotici nei bebè e futuro sovrappeso. Ma una correlazione i cui sospetti sono da ricercarsi anche nel mondo animale.

Da molti anni gli allevatori – spiega Blusteinhanno capito che gli antibiotici sono un buon modo per far aumentare il peso dei bovini destinati al mercato.”

Un campo, quello dell’analisi dell’alterazione della flora batterica in relazione al metabolismo, ancora da esplorare.

Abbiamo bisogno di più ricerche per confermare le nostre scoperte – conclude -, questo studio condotto in maniera scrupolosa suggerisce che gli antibiotici abbiano un’influenza nell’aumento di peso negli esseri umani, e specialmente nei bambini“.

Fonte foto: www.ecofoundation.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy