• Google+
  • Commenta
12 settembre 2012

Catania: Nuove tecnologie per la scuola. In rettorato workshop con gli esperti del ministero

Inizio dell’anno scolastico all’insegna delle tecnologie destinate ai nuovi discenti della generazione dei cosiddetti ‘nativi digitali’, una categoria nella quale rientrano – per convenzionetutti gli studenti nati a partire dal 1998.

L’Ateneo di Catania, attraverso il suo Centro di orientamento e formazione, ha inteso promuovere la riflessione tra tutti i formatori, dalle scuole elementari all’università, per l’individuazione e implementazione delle nuove metodologie didattiche (e-book, tablet, social network, ecc.), anche perché, ad oggi, l’adeguamento a questi nuovi scenari sembra ancora viaggiare lentamente.

Per tale ragione, giovedì 13 settembre alle 9,30, nell’aula magna del Palazzo centrale dell’Università di Catania, si terrà il workshop dal titolo “La didattica orientata all’uso delle tecnologie”, aperto a tutti gli esponenti del mondo scolastico siciliano, che sarà aperto dagli indirizzi di saluto del rettore Antonino Recca, del presidente del Cof Vincenzo Perciavalle e del dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Catania Raffaele Zanoli.

Questo nuovo orizzonte è senza dubbio affascinante ma pieno di incognite. Esiste veramente una differenza generazionale che coinvolge le capacità di apprendimento degli alunni? L’uso e l’inserimento di nuovi strumenti tecnologici può realmente modificare il modo e la qualità di apprendimento? Come può orientarsi la didattica in questo senso?

Ogni mutazione nel nostro sistema educativo coinvolge, infatti, in prima analisi il mondo della scuola, laboratorio di varie riforme e spettatore/protagonista per antonomasia di ogni cambiamento. Quali sono stati, pertanto, i progetti che la scuola ha portato avanti, quali tecnologie sono state usate, come si possono integrare i vari metodi didattici e come possono i dirigenti scolastici, insieme a tutto il corpo docente, orientarsi ed essere motivati ad accelerare una rivoluzione scolastica annunciata?

Risponderanno a questi interrogativi esperti e rappresentanti delle istituzioni coinvolte a tutti i livelli della formazione, tra cui il direttore generale dell’Ufficio scolastico Regionale della Sicilia, Marialuisa Altomonte, e la prof.ssa Rosaria Sardo, docente di Storia della lingua italiana all’Università di Catania, che affronterà in particolare il tema legato ai progressi della comunicazione.

Altro punto di vista sarà quello delle case editrici – rappresentate da Gianni Bonfiglio, direttore editoriale di Avagliano iSchool Roma – che a queste problematiche rispondono con le nuove collane digitali: a conferma che si è aperta, anche per loro, una nuova fase editoriale.

A tal proposito, numerosi sono gli incentivi che il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha introdotto al fine di incrementare e promuovere l’utilizzo di contenuti didattici veicolati dalle nuove tecnologie, come spiegheranno Giovanni Biondi, capo dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali del Miur e Anna Maria Leuzzi, dirigente dell’Ufficio IV “Programmazione e gestione fondi strutturali europei e nazionali per lo sviluppo e la coesione sociale”.

 

Foto: www.radiocatania.it

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy