• Google+
  • Commenta
26 settembre 2012

Il Trentino nell’organizzazione dell’Universiade invernale 2013

Trento, 25 settembre 2012 – Con la consegna della bandiera Fisu è ufficialmente iniziata l’avventura del Trentino nell’organizzazione dell’Universiade invernale 2013.
Le competizioni si disputeranno a Trento, sul monte Bondone, in val di Fiemme, val di Fassa, a Baselga di Pinè e a Pergine Valsugana. La bandiera è stata presa in consegna a Kazan, sede dell’Universiade estiva 2013, dalla delegazione di Trentino 2013, guidata dal presidente del comitato organizzatore Sergio Anesi e dal rettore dell’Università di Trento, Davide Bassi.

Nei tre appuntamenti ufficiali, che si sono svolti nella città russa, la delegazione trentina (composta anche da Paolo Bouquet, Paolo Zanei, Maurizio Rossini e dal segretario generale Filippo Bazzanella) ha presentato al consiglio direttivo Fisu (composto da 28 membri) e all’assemblea generale (200 membri di 163 nazioni) i dettagli dell’organizzazione dell’evento e anche un emozionante filmato sulle bellezze ambientali e sull’offerta turistica della provincia di Trento.

La bandiera ufficiale Fisu e i particolari della visita a Kazan sono stati presentati oggi pomeriggio nella conferenza stampa che si è tenuta in Rettorato a Trento, presente anche l’assessore provinciale all’Istruzione e sport, Marta Dalmaso. Sergio Anesi, raccontando l’emozione provata nel ricevere la bandiera che riporta i simboli delle precedenti edizioni delle universiadi invernali, ha messo in evidenza «il grande impegno» richiesto per «arrivare preparati all’appuntamento in tempi stretti rispetto ai cinque anni normalmente previsti per questo genere di eventi».

Bassi ha parlato di sfida stimolante e ha anche ricordato come oggi si parli sempre più di “sobrietà” al posto di termini come “eccellenza” e “innovazione” usati in un recente passato, ma che comunque caratterizzeranno Trentino 2013. Sul tema di evento “low cost”, ma con caratteristiche di eccellenza abbinate a un budget oculato, si è soffermato anche Anesi che ha quindi sottolineato «il grande patrimonio esistente oggi in Trentino con uno stretto legame tra territorio, sport e università. Uno dei pilastri su cui si punta per la perfetta riuscita dell’evento».

Aspetti rimarcati anche dall’assessore Marta Dalmaso che ha peraltro messo in evidenza «il grande entusiasmo» di istituzioni e singoli, pur in presenza di qualche patema d’animo legato alle difficoltà economiche contingenti. «Siamo contenti perché è un’occasione importante per consentire al Trentino di esprimere tutte le sue potenzialità». Ricordando le due edizioni dei mondiali studenteschi di sci e orientamento a Folgaria e in Primiero, l’assessore ha ribadito «il pieno appoggio della Giunta provinciale» e non ha nascosto l’impegnativo lavoro che attende ora il
Comitato organizzatore. «Siamo pronti a gettare il cuore oltre l’ostacolo con entusiasmo, generosità, convinzione e dedizione» ha concluso.

Il vicepresidente Bouquet, che nel direttivo rappresenta l’università insieme a Zanei, si è soffermato sul gran numero di giovani che saranno coinvolti come volontari in un contesto di “formazione internazionale” e ha annunciato la conferenza mondiale che si terrà in Trentino nel dicembre 2013, dedicata a sport e innovazione.
Maurizio Rossini (Trentino Marketing) ha parlato della grande sfida che attende il Trentino sul piano dell’ospitalità: «Siamo chiamati a coniugare un livello organizzativo impeccabile con l’ospitalità tipicamente italiana, fatta di calore, cucina, eleganza e stile. È questa una delle aspettative emerse durante il meeting a Kazan».
Zanei ha guardato alla dimensione internazionale sotto l’ottica non solo della partecipazione agonistica (tremila tra atleti, tecnici e accompagnatori), ma anche del reclutamento dei volontari. «A Kazan sono 20 mila gli studenti reclutati per la prossima Universiade estiva e per un Ateneo internazionale come il nostro, che già vede studenti di una sessantina di nazioni diverse, l’appuntamento del dicembre 2013 può diventare un’ulteriore occasione di promozione internazionale».

Alla conferenza stampa hanno fatto giungere un augurio di buon lavoro l’assessore provinciale Tiziano Mellarini, impegnato in Consiglio provinciale con il dibattito su un suo disegno di legge sul turismo, e il dirigente provinciale Paolo Nicoletti (membro del direttivo del comitato Trentino 2013), alle prese con il bilancio di previsione della Provincia di Trento 2014.

 

Fonte Foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy