• Google+
  • Commenta
13 settembre 2012

Kjerstin Gruys: senza specchio per un anno

Kjerstin Gruys

“L’obiettivo era quello di focalizzare la mia attenzioni su aspetti più importanti della vita”, ha spiegato Kjerstin Gruys, studentessa di psicologia, al New York Daily News

Kjerstin Gruys

Kjerstin Gruys

Una ragazza di 29 anni, infastidita dalla propria immagine riflessa, ha deciso di togliere tutti gli specchi dal suo appartamento e di rinunciare a specchiarsi per almeno un anno, rifiutando di guardarsi anche nel giorno del suo matrimonio. Un esercizio di autostima, ha spiegato.

Originaria di San Francisco, Kjerstin ha dato il via al suo esercizio di autostima proprio mentre stava progettando le nozze, e volendo a tutti i costi puntare sulla sostanza e non più sull’apparenza.

Anche l’acquisto dell’abito da sposa è stato fatto senza usare uno specchio. Ha scelto un abito che le piacesse così com’era, per il sogno che rappresentava, senza badare a come le stesse in realtà. Si è affidata solo al giudizio delle amiche, sostenitrici fin da subito del progetto.

Anoressia: la storia di Kjerstin Gruys

Se mi fossi guardata allo specchio – risponde – sarei stata troppo critica e non avrei scelto l’abito che davvero mi piaceva”.

Kjerstin Gruys, che ha sofferto di anoressia al liceo, spiega che la malattia è nata da una sua fissazione per l’apparenza. Un errore che non sarebbe più stata disposta a commettere. Il peso, spiega, non può e non deve essere un problema.

Semplicemente non volevo più farmi influenzare dall’idea della perfezione che mi ha ossessionata da piccola. Ho avuto bisogno di cambiare, di crescere e di migliorarmi”.

È così che ha avuto inizio l’esperimento.

Kjerstin Gruys ha imparato a lavarsi i denti, truccarsi e mettersi le lenti a contatto senza l’aiuto dello specchio. “Il primo mese – spiega – è stato molto difficile. Un giorno sono uscita con il mascara sul naso”.

Lo shopping non è mai stato un problema. Si è sempre fidata del parere delle amiche o del marito.

L’esperimento è finito in marzo, dopo un anno di successo. “Quando finalmente mi sono riguardata allo specchio, ero contenta di quello che stavo vedendo”.

Kjerstin Gruys ha documentato I suoi progressi nel blog “Mirror Mirror…off the Wall”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy