• Google+
  • Commenta
29 settembre 2012

Rallegratevi! News un po’ più leggere, in Unical – 2a tornata

DotNetCampus 2012 a Unical

Riprendiamo le news Unical della prima tornata, aggiungendone di altre, nella nostra passeggiata, continuando, magari, a zigzagare  nel tempo di questo settembre, foriero di eventi e, quasi imprevisto, anche, di buone cose, come abbiamo creduto di intravvedere

Unical

Unical

Nell’ambito del QTRP (Quadro Territoriale Regionale Paesaggistico) diversi atenei  italiani sono impegnati nel progetto sull’erosione delle nostre coste.

Università capofila dello studio è quella di Pavia, l’Unical è tra gli atenei accreditati  nel progetto, e la novità è la presenza dell’università coreana di Seul, fortemente voluta e chiamata in campo  dalla Regione Calabria

La comunicazione è stata data a Palazzo Alemanni in quel di Catanzaro, qualche giorno fa.

Pietro Aiello, assessore Urbanistica, con Saverio Putortì,  dg del dipartimento e Antonio De Marco, responsabile procedimento,   ha annunciato i contenuti del recente QTRP della Calabria.

Dal piano per i centri storici, passando per il definitivo lavoro di  una nuova cartografia regionale, al varo del Qtrp, con un occhio attento alla fisiognomica territoriale, con tutte le sue peculiarità.

Caratterizzazionetipizzazione, rimodulazione e conservazione del territorio, le parole d’ordine del partorito quadro paesaggistico, grazie alle quali i vari settori economici della Calabria potranno, finalmente, attingere, —  in uno interscambio proficuo tra informazione di base e esperienza sul campo —, quel KnowHow di conoscenza di base, così necessario (e mai esaustivo!) a migliorare il target del loro ben operare.

È in questa prospettiva che si delinea lo stretto collegamento con l’Università di SeulCorea del Sud, che si pregia di una scuola di formazione in un ambito così specifico.

Qtpr è legge sovraordinata (Lex superior derogat inferiori di ogni regione che si rispetti, in tema di trasformazione del territorio.

Un piano che aspettavamo sin dal 24 aprile 2002, giorno di entrata in vigore della legge urbanistica della Calabria,

Se volete prendervi la briga di consultare gli atlanti paesaggistici della Calabria (Aptr), ve ne forniamo un elenco sempre emendabile, in ordine da nord a sud Calabria:

Tirreno cosentinoPollinoFascia presilanaSila cosentina, CrotoneseValle del Crati, Jonio cosentinoIstmo catanzareseSoverateseViboneseGreciPiana di Gioia TauroSerre e AspromonteLocrideTerre di Fata Morgana.

Il Pollino è pervaso da sciame sismico e i geologi ne discutono all’Unical, in un meeting che si è concluso al 20 settembre 2012

Così l’80° Congresso della Società geologica italiana, svoltosi nell’aula magna dell’Ateneo.

Presente il top di studiosi e esperti della comunità scientifica internazionale e di tutte le università italiane.

La Calabria ha una geologia essenziale per capire la geodinamica di tutto il Mediterraneo e non solo dell’Italia”, ha spiegato Carlo Doglioni, presidente Sgi.

E l’esimio studioso non ha mancato di sottolineare l’esistenza, presso l’Unical, di un dipartimento assai “attivo di scienze della terra dove si fa dell’ottima ricerca nei vari ambiti delle geoscienze”.

In merito all’area del Pollino, c’è da aspettarsi un’evoluzione impossibile da prevedere, conferma il professor Doglioni, perché:

“la Calabria ha un rischio sismico maggiore rispetto ad altre parti del Paese, … in questa zona c’è una deformazione in atto bloccata, ciò significa che si sta accumulando energia sismica maggiore che in altre parti, ma ciò né esclude, né conferma la possibilità di una scossa sismica più forte e distruttiva”,

A Unical la parola chiave resta la prevenzione

Alla politica e alla popolazione ricordiamo che l’unica arma che abbiamo è l’attività di prevenzione, noi ci mettiamo la ricerca, la società, d’altro canto, deve costruire case sicure e consolidare gli edifici esistenti in modo da salvare le vite umane.

Investire dunque, in attività antisismiche, tenendo conto che questa è una regione ad alto rischio, così come la maggior parte dei territori italiani”.

Abbiamo un rettore multitasking all’ateneo della Calabria, tanto da  riuscire a spalmarsi sugli impegni istituzionali e quelli di cortesia accademica, con perfetto aplomb, nell’affrontare la sua fitta agenda di incontri e appuntamenti.

Al 13 Settembre 2012, incontra una delegazione di ricercatori giapponesi e si accompagna a Marcello Maggiolini, direttore responsabile del dipartimento farmaco – biologico.

I ricercatori giapponesi in visita, accompagnati da Giacinto Bagetta, docente di Farmacologia dell’ateneo, sono stati impegnati fino al 15 settembre con il workshop internazionale “New Trends in Pain Research”, tenutosi a Parghelia (VV) e presieduto dallo stesso Bagetta.

Il convegno scientifico, organizzato proprio da Marcello Maggiolini, è frutto di una consolidata collaborazione con la giapponese Tohoku Pharmaceutical University di Sendai, e con il partenariato della Fondazione Istituto Neurologico Nazionale “Casimiro Mondino di Pavia – Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS).

Sponsorizzato  da SIF JPS, le due società, italiana e giapponese, di Farmacologia, il convegno ha ricevuto il patrocinio della SINS, Società Italiana di Neuroscienze, del Ministero della Salute e della Regione Calabria.

Il tema del workshop ruota intorno alle più recenti scoperte scientifiche sulle terapie contro il dolore cronicizzato.

Melina Rende

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy