• Google+
  • Commenta
17 settembre 2012

U-Biopred: una ricerca per curare l’asma

Asma grave: al Policlinico di Catania check-up gratuiti

Sabato 22 settembre incontro medici-pazienti per saperne di più sulla malattia

L’asma bronchiale è una patologia frequente, ma facilmente controllabile con le terapie a disposizione. Esistono però pazienti con forme gravi di asma che non rispondono alle terapie standard e richiedono invece cure intensive per mantenere una qualità di vita accettabile.

Per questi pazienti, le cure intensive talvolta non sono pienamente efficaci, sono gravate da importanti effetti collaterali e rappresentano una spesa insostenibile per il bilancio familiare.

Per queste ragioni, l’Unione europea ha pensato di finanziare la ricerca denominata U-Biopred, un progetto che coinvolge 40 partner europei (università, parchi tecnologici, industria farmaceutica, associazioni dei pazienti), tra i quali l’Università di Catania (coordinatore prof. Riccardo Polosa), finalizzato a migliorare la conoscenza sull’asma grave e ad elaborare cure personalizzate e di sviluppare terapie più efficaci e sicure.

Raggiungere questi obiettivi, perciò, sarà più facile quando i ricercatori di tutta Europa avranno completato il grande studio clinico continentale che si propone di capire quali sottotipi di asma possono rispondere meglio ai vari trattamenti.

I pazienti stessi possono al tempo stesso collaborare, sottoponendosi allo screening gratuito presso il reparto di Medicina interna e d’Urgenza dell’Azienda Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania, diretto dal prof. Polosa (responsabile dello studio Ubiopred per l’Italia), e partecipando alla giornata informativa dal titolo “Saperne di più sull’asma grave”, organizzata per sabato 22 settembre, a partire dalle 17, all’Hotel Orizzonte di Acireale (Ct).

Si tratta di una opportunità unica nel suo genere – a titolo assolutamente gratuito – per i pazienti e loro familiari, che avranno la possibilità di confrontarsi in maniera informale con studiosi di questa patologia provenienti da tutta la Sicilia. Seguiranno una cena e uno spettacolo musicale de “I Brigantini”. L’evento organizzato in collaborazione con LIAF, Lega Italiana Antifumo.

Inoltre i pazienti potranno dare la loro disponibilità a partecipare in prima persona allo studio Ubiopred, contribuendo all’evoluzione della scienza e potendo usufruire di un percorso medico-diagnostico che prevede numerose visite ed esami gratuiti (visita di inquadramento, spirometria, analisi al sangue, analisi alle urine, naso elettronico, analisi dello sputo, tac torace, analisi del respiro, test psicologi legati alla condizione asmatica, e altro ancora).

Per maggiori informazioni e per prenotarsi è possibile chiamare i recapiti 393.0290777; 393.9112439 oppure scrivere agli indirizzi e-mail polosa@unict.it; info@liaf-onlus.org.

Ulteriori informazioni sono disponibili su: http://www.ubiopred.european-lung-foundation.org/ oppure su http://www.liaf-onlus.org.

 

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy