• Google+
  • Commenta
18 Marzo 2019

Elezioni Europee 2019: date, quando si vota e come funziona

Elezioni Europee 2019
Elezioni Europee 2019

Elezioni Europee 2019

Si avvicinano le elezioni europee 2019: ecco quali sono le date e quando si vota, come funziona il voto se ci troviamo all’estero, chi vota e quali sono i partite che presentano le liste dei candidati.

A Maggio tutti i Paesi Membri dell’ Unione Europea andranno al voto per il rinnovo del Parlamento: ma per cosa si andrà a votare e quali sono le novità dopo l’uscita della Gran Bretagna? 

Ecco la data del voto in Italia, le modalità del voto per i 400 milioni di elettori e le liste dei possibili candidati che si fronteggeranno tra il 23 -26 maggio.

Le elezioni europee 2019 si svolgeranno dal 23 maggio al 26 maggio

Ogni paese potrà scegliere in propria autonomia la data della giornata elettorale. Si inizierà giovedì 23 maggio. L’ultimo giorno elettorale è domenica 26 maggio. Se la scelta della data per la giornata elettorale è a discrezione dei paesi, la data di inizio scrutinio è unica.

E’ la nona volta che le popolazioni della comunità europea sono chiamati al voto. Le elezioni europee infatti si svolgono anni 5 anni.

L’Italia, per le votazioni europee sarà suddivisa in 5 circoscrizioni elettorali, ciascuna circoscrizione è indicata da un colore. Ad ogni circoscrizione sono associate 4 /5 regioni.

  • Grigio: ( Italia Nord – Occidentale) 1’CIRC: Piemonte – Liguria- Valle d’Aosta – Lombardia.
  • Marrone: (Italia Nord -Orientale) 2’Circ: Trentino-Veneto- Friuli – Emilia Romagna.
  • Rosso: (Italia Centrale) 3’Circ: Toscana- Umbria- Marche- Lazio
  • Arancione: (Italia Meriodionale) 4’Circ:Abruzzo-Molise – Campania – Puglia-Basilicata Calabria 
  • Rosa: (Isole ) 5′ Circ . Sardegna – Sicilia  

Date elezioni Europee: quando si vota ed entro quando si presentano le liste dei candidati

Ogni paese della comunità procederà allo spoglio dalle ore 23 di domenica 26 maggio.

Gli elettori  possono esprimere il proprio voto,  esprimere 3 preferenze per candidati della lista.

I candidati devono essere di sesso opposto. Per il voto di lista basta indicare una X sul simbolo del partito prescelto.

L’Italia per la tornata elettorale europea ha scelto domenica 26 Maggio. Si voterà dalle alle ore 7. Le urne si chiuderanno alle ore 23. Nel nostro paese possono votare tutti i cittadini aventi diritto che alla data del 26 maggio hanno compito 18 anni. Le liste dei candidati non sono ancora note.I candidati dovranno avere compiuto 25 anni.

L’unico partito ad aver delle novità in materia è quello dei 5 stelle. Infatti il movimento pentastellato, attraverso la piattaforma Rousseau, ha presentato una lista di candidati che saranno successivamente scelti dal capo gruppo Di Maio. I candidati dovranno necessariamente avere due requisiti : conoscenza dell’ inglese e titoli accademici.

Queste elezioni elettorali 2019 , saranno le prime dopo la Brexit. Come funzionerà il voto con l’ uscita della Gran Bretagna? La comunità e i paesi membri sono diventati 27. La conseguenza di questa uscita dalla UE, sta nel numero dei deputati che passeranno da 751 a 705.

Come funzionano le Europee: per chi si vota e a cosa servono

I 73 seggi che spettavano alla Gran Bretagna saranno così ripartiti: 46 saranno ”congelati”, ovvero saranno messi a disposizioni per eventuali nuovi paesi che vorranno entrare nella UE. I restanti 27 seggi saranno distribuiti fra i membri attuali. Questo significa che per le europee 2019, l’Italia porterà a Bruxelles i deputati italiani saranno 76.

Le votazioni europee 2019 servono per rinnovare il parlamento di Strasburgo. I nuovi europarlamentari presiederanno successivamente alla votazione per il nuovo presidente della Commissione Europea. Questa tornata elettorale è molto importante per tutti i paesi coinvolti.C’è da giudicare l’operato della commissione in un momento di crisi economica mai registratosi precedentemente. Per l’Italia , le elezioni europee 2019 rappresentano un banco di prova molto importante.Gli italiani confermeranno le linee del governo giallo – verde? La risposta arriverà il 27 maggio.

L’ impegno della commissione europea per gli studenti che vogliono partire per l’ estero. Tre programmi che devi conoscere prima di partire.

Come vota l’italiano che si trova all’ estero alle elezioni Europee

I cittadini italiani che si trovano all’ esterno o all’ interno dei paesi membri potranno votare con modalità differenti. Gli italiani che si trovano all’ esterno per lavoro, studio o vacanza dovranno fare richiesta presso il consolato competente entro il 7 marzo.

Per gli italiani che risiedono nei paesi dell’ Unione Europea, c’è una doppia possibilità. Gli aventi diritto al voto possono scegliere fra i candidati italiani oppure per quelli del paese in cui risiedono. Anche in questo caso devono far richiesta al consolato. Non è possibile il doppio voto. Per esprimere il proprio voto saranno messi a disposizione dei locali presso i consolati d’ Italia, gli istituti di cultura o scuole italiane.

Google+
© Riproduzione Riservata