• Google+
  • Commenta
15 ottobre 2012

La solitudine dei “numeri uno” a scuola

Alcuni li chiamano “secchioni”, altri piccoli geni, ma in realtà si tratta semplicemente di studenti modello che si buttano a capofitto nello studio.

Essere bravi a scuola non è mai stato semplice, tanto meno se c’è il rischio di incorrere nell’emarginazione.

Gli studenti modello, infatti, sono spesso vittime di bullismo, violenze, discriminazioni. I casi di emarginazione sono in aumento e questi ragazzi, innamorati della cultura, si ritrovano spesso in uno stato di solitudine.

È questo il prezzo da pagare? L’integrazione spesso viene intesa tra persone che appartengono a culture diverse, costumi differenti, mondi diversi, ma in realtà si dovrebbe partire proprio dagli stessi individui che compongono la comunità.

La scuola è forse lo strumento più potente per sviluppare la prima integrazione, tra ragazzi, eppure ci sono ancora studenti che non si sentono accettati e che vivono ogni giorno paure, ansie, timori e preoccupazioni. La loro solitudine è paragonabile ad una muraglia insormontabile costruita dalle “leggi” del branco.

L’uomo, infatti, è un animale sociale ed è nella sua natura cercare un branco in cui potersi inserire.

Ogni ragazzo, quindi, cerca disperatamente l’approvazione della massa. Non importa di chi o su che cosa: conta solo far parte di un gruppo.

I “secchioni”, piccole o grandi menti che siano, cercano solo un riconoscimento all’interno di una classe di coetanei e spesso questo li porta ad assumere atteggiamenti estranei alla loro natura e alle loro abitudini.

Alcuni ci riescono e scelgono di indossare una maschera che pian piano cancellerà il loro “Io” interiore, la loro vera essenza; mentre i più coraggiosi continuano ad essere semplicemente se stessi, subiscono se necessario le ingiustizie e le cattiverie nei loro confronti, con una sola convinzione: la loro solitudine sarà quella dei “numeri uno”.

Soren Kierkegaard, infatti, ha detto: «La grandezza non consiste nell’essere questo o quello ma nell’essere se stessi; e questo ciascuno lo può, se lo vuole.»

 

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy