• Google+
  • Commenta
8 novembre 2012

A Salerno il futuro per Erasmus è roseo…anzi blu! La realtà Unisa

Erasmus Mundus
A Salerno il futuro per Erasmus

A Salerno il futuro per Erasmus

A Salerno il futuro per Erasmus è roseo…anzi blu: ma di cosa stiamo parlando? E’ cosi che la Dottoressa Nunzia Fraiese, capo dell’Ufficio Relazioni Internazionali Erasmus dell’Università degli Studi di Salerno, ha definito le politiche di mobilità dell’ Unisa, politiche che non si lasciano scalfire dai clamori dei presunti tagli, ma piuttosto celebrano un evidente successo nel recente passato. E puntano ad un futuro sempre più brillante.

La stampa Italiana ed Europea ha creato un gran clamore attorno alla dichiarazione del capo della Commissione Bilancio del Parlamento Europeo Alain Lamassoure, secondo cui i fondi destinati all’Erasmus non sarebbero sufficienti per garantire la copertura delle spese per il secondo semestre. Sono davvero previsti tagli da parte dell’Unione Europea?

“Prima di tutto una precisazione: l’Unione Europea destina i fondi alle Agenzie Nazionali, le quali stipulano apposite convenzioni con le Università che partecipano al programma.

Relativamente a quest’anno accademico la convenzione è stata già stipulata e l’Università degli Studi di Salerno ha già ricevuto l’80% dei fondi previsti. Come da prassi, il restante 20% verrà versato a febbraio, subito dopo la rendicontazione intermedia.”

A Salerno il futuro per Erasmus è roseo…anzi blu! Ecco di cosa si tratta per Nunzia Fraiese

Nel caso in cui alla riunione di conciliazione del giorno 9 non si trovasse un accordo, l’Università di Salerno ha già un piano B?

“L’Università degli Studi di Salerno ha sempre previsto un cofinanziamento di Ateneo per contribuire ad incrementare la borsa Erasmus. Nell’anno accademico 2011/2012, nonostante il notevole aumento della mobilità, oltre ai 230 € mensili previsti dall’Unione Europea, l’Università ha contribuito con ulteriori 170 mensili, portando le borse a €400 mensili, tra le più alte sul territorio nazionale.

La notizia ha creato disagi/disguidi/paura tra gli studenti in partenza?

“Assolutamente no. Non appena questa notizia è stata diffusa dalla stampa, l’Ufficio Relazioni Internazionali / Erasmus ha provveduto a rassicurare tutti gli studenti in partenza della piena disponibilità finanziaria da parte dell’Università. Per questo motivo nessun problema per gli studenti, che possono, in questo senso, dormire sonni tranquilli.”

Quanti studenti in uscita conta l’Università di Salerno?

Nell’anno accademico che si è appena concluso gli studenti in mobilità sono stati 305, 58 in più rispetto all’anno precedente. Nell’anno accademico 2012 / 2013, gli studenti già partiti sono 228 e ovviamente la nostra ambizione è quella di eguagliare o superare il record dello scorso anno accademico.

Che futuro si prospetta per l’Erasmus per il 2013 / 2014?

“E’ un periodo particolare e, come tutti, siamo in attesa delle prossime decisioni in ambito Europeo; ma io spero che il futuro sia roseo, anzi, blu, come la bandiera Europea.”

Google+
© Riproduzione Riservata