• Google+
  • Commenta
25 novembre 2012

Erasmus a Berlino: studiare alla Humboldt Universität, ecco perchè

Voglia di crescere e voglia di mondo con l'esperienza Erasmus
Erasmus a Berlino

Erasmus a Berlino

Fare l’Erasmus a Berlino e studiare alla Humboldt Universität: caratteristiche e bellezze, ecco perchè scegliere questa città e università.

Chi è stato a Berlino avrà avuto modo di notare sicuramente su Unter den Linden, la strada più celebre della capitale tedesca che collega Alexanderplatz con la Porta di Brandeburgo, uno storico edificio incorniciato da due statue.

Quella è la sede centrale della Humboldt Universität, l’università più antica di Berlino fondata dai fratelli Humboldt nel 1810. I due fondatori sono rappresentati da due statue ai lati dell’ingresso.: sulla destra Alexander von Humboldt, noto scienziato ed esploratore, sulla sinistra la statua di Wilhelm, geniale linguista, filosofo e diplomatico.

Nonostante l’università non possa vantare di essere la più antica della Germania, rappresenta tuttavia un centro di studi prestigioso. Basti pensare che primi professori di filosofia furono Georg Wilhelm Friedrich Hegel e Johann Gottlieb Fichte, che tra gli illustri studenti si annovera Karl Marx e che tra coloro che hanno studiato o fatto ricerca alla Humboldt ventinove hanno ottenuto il Premio Nobel.

Ma la Humboldt non è solo storia, ma è soprattutto oggi brulicante centro di vita: a nomi storici così importanti corrispondono i 36.000 studenti iscritti oggi alle varie facoltà dei quali si calcola che il 13 % sia rappresentato da studenti stranieri provenienti da oltre 100 paesi differenti. L’università di una città così multiculturale considera infatti uno dei suoi punti forti proprio l’apertura a studenti internazionali, sia regolarmente iscritti ai corsi di laurea, sia Erasmus che hanno la possibilità di studiare alla Humboldt per uno  o due semestri.

Il sistema universitario è strutturato come quello delle università italiane: ad un corso triennale (Bachelor) segue un corso di studi specialistico (Master). La struttura delle lezioni e dello studio è invece organizzata in maniera completamente diversa. Le lezioni possono essere frontali (Vorlesungen) oppure interattive (Seminar) ed è in queste ultime, considerate le più importanti, che si richiede la continua partecipazione dello studente attraverso approfondimenti settimanali a casa, organizzazione di gruppi di studio e presentazioni dinanzi alla “classe”. Lo studio così risulta più faticoso di come si è abituati in Italia, ma anche estremamente stimolante.

Per chi sceglie di fare l’Erasmus a Berlino da sapere è che fiore all’occhiello della Humboldt-Universität è certamente la biblioteca centrale che si trova in un edificio costruito nel 2009 dall’architetto Max Dudler, non lontano della stazione di Friedrichstraße, snodo centrale della metropoli. Chi studia alla Humboldt , ma anche chi si sposta sulla S-Bahn regolarmente, non può non conoscere l’enorme edificio grigio a 7 piani, il Grimm-Zentrum. La biblioteca, aperta tutti i giorni dalle 8 alle 24 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 18, è la seconda casa degli studenti ed è dotata, oltre delle sale di consultazione e aule studio, anche di aule computer, fotocopiatrici e scanner che permettono di salvare direttamente su penna USB i documenti in formato digitale. Come si può immaginare nella biblioteca il silenzio è rigorosamente rispettato, ma per poter ripetere ad alta voce, per una pausa e quattro chiacchiere c’è la mensa e la zona relax con comodi divanetti. Ecco allora  che la biblioteca diventa il luogo in cui concentrazione, studio e ricerca vengono salvaguardati, ma in cui non viene tuttavia negata la possibilità di incontrare gli amici, bevendo un caffè e mangiando un pezzo di torta nei freddi pomeriggi berlinesi.

Google+
© Riproduzione Riservata