• Google+
  • Commenta
31 dicembre 2012

Calze Epifania fai da te. Come far risparmiare studenti e non solo

Giunta l’epifania si ripresenta l’annoso problema: cosa regalare?

Epifania

Epifania

Si sa, per chi ha già speso tutte le energie nel regalo di natale, che alla Befana avviene lo scambio di un semplice “pensiero”, di un regalino senza impegno, magari con costo limitato. Come fare economia sui doni facendo comunque bella figura? le idee ci sono, e neanche poche. Vediamo come realizzare Calze Epifania.

Partendo dal principio, è possibile fare Calze Epifania fai da te riutilizzando la Calza Epifania con carta riciclata dei pacchetti di natale: se avete ancora per casa la carta utilizzata per impacchettare i vostri doni di Natale,  possiamo prendere il nostro pezzo di carta e piegarlo più volte, realizzando la forma di una vera e propria calza, che andremo a fermare grazie all’utilizzo della macchina da cucire. Oppure possiamo tagliare a striscioline la carta, andando poi ad incollarla per realizzare la forma della nostra calza della befana che, lo ricordo, dovrà essere un contenitore abbastanza capiente.

Altra idea Calze Epifania fai da te è la calza di gesso: si tratta di utilizzare bende di modellaggio, cioè bende imbevute di un gesso di alta qualità, che si presta in modo egregio per i lavori di collage e nelle realizzazioni di maschere e modelli. Si tagliano delle striscioline di tessuto a seconda della parte da ricoprire e si immergono nell’acqua. Si mettono le parti di tessuto bagnato nella posizione desiderata, fino a ricoprire tutta la zona formata da una struttura, ad esempio, di barattoli di alluminio. Il gesso indurisce in pochi minuti. Il tutto può essere poi colorato e decorato a piacere.

Per chi invece vuol rimanere nello stile classico, ecco di seguito, a mo di ricetta, come costruire Calze Epifania in lana o cotone riutilizzando vecchi calzini, ma prima di tutto ci vuole il materiale necessario:

  • 1 calzino di lana colorato;
  • 2 o 3 panni colorati (rosso, verde, fuxia, …);
  • un paio di forbici;
  • colla a caldo;
  • 1 matita;
  • pennarelli colorati;
  • cartone;
  • stampini per biscotti, con diverse forme (cuore, stella, cerchio, albero di natale, etc);
  • nastro rosso

Passiamo quindi alle varie fasi della realizzazione:

  • prendere anzitutto, i panni colorati e con una matita, iniziare a disegnare direttamente sul ciascun tessuto, alcune sagome degli stampini per biscotti, cercando di rispettare i colori che hanno gli oggetti nella vita (per l’albero, usare il verde, mentre per la stella, il giallo, etc);
  • una volta decorati i panni a piacere, ritagliare i disegni creati;
  • a piacere, è quindi decorare ulteriormente i disegni appena ritagliati, decorando ad esempio l’albero, con dei cerchietti di panno colorato o più semplicemente, con un pennarello colorato, a rappresentare le palline dell’albero di Natale e così via per gli altri soggetti;
  • a seguire, a seconda di cosa si intente scrivere sulla calza, disegnare su ciascun panno colorato, delle lettere tridimensionali, in stampatello o in corsivo, a piacere;
  • mettete quindi un pezzo di cartone piuttosto grande nella calza di lana, per tenerla tesa, senza tuttavia forzare la sua forma normale;
  • con dei piccoli puntini di colla a caldo, fissate quindi le decorazioni sulla calza, tenendole a debita distanza e posizionandole con debita armonia, componendo altre sì  con le lettere precedentemente ritagliate, la frase o la parola augurale che si intendeva comporre o il nome del destinatario della calza;
  • in ultimo, è il momento di prendere il nastro rosso e ritagliarlo della lunghezza necessaria, per confezionare la calza;
  • far  quindi passare il pezzo di nastro ritagliato, tra le maglie della calza nella parte terminale, completando con un bel fiocco gigante;

Le Calze Epifania della nostra Befana è pronta: non resta che riempirla di dolci oppure, per i più cattivi, di tanto carbone.

Google+
© Riproduzione Riservata