• Google+
  • Commenta
13 dicembre 2012

Torino città internazionale all’Unito

“TORINO CITTÀ INTERNAZIONALE. STORIA DI UNA VOCAZIONE EUROPEA”

Venerdì 14 dicembre, alle ore 17.00, nell’Aula B2 del Campus Luigi Einaudi (Lungodora Siena, 100), verrà presentato il libro “Torino città internazionale. Storia di una vocazione europea” (Donzelli Editore),  una raccolta di saggi curata da Dora Marucco e Cristina Accornero, con un’introduzione di Piero Fassino e una prefazione di Piero Gastaldo.

Torino città internazionale affronta il tema delle radici della vocazione europea della città quali si appalesano a partire dal primo decennio del XX secolo fino al boom economico. Frutto di ricerche e di studi che hanno affrontato l’argomento da angoli prospettici diversi (istituzionali, culturali, economici, associativi ecc.) il lavoro getta un ponte tra passato prossimo e futuro della città, mettendo in risalto il passaggio da un modello di governo locale basato sui precetti di buona gestione urbana di impronta ancora liberale a un sistema di competitività  territoriale tra città europee giocata sui livelli di eccellenza su scala internazionale. Altro importante pilastro di questo ponte ideale risulta essere l’insediamento già nel 1964 nelle strutture di Italia 61, di proprietà del Comune, di una sezione del Bit come avvio della crescente presenza a Torino di organismi del sistema Onu.

Intervengono:
Aldo Enrietti, Università di Torino
Edoardo Greppi, Università di Torino, Presidente SIOI Piemonte e Valle d’Aosta
Gianfranco Gribaudo, Presidente onorario SIOI Piemonte e Valle d’Aosta
Corrado Malandrino, Università del Piemonte Orientale
Sergio Pace, Politecnico di Torino

Introduce e modera:
Fabio Armao, Università di Torino

Google+
© Riproduzione Riservata