• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2013

Quale facoltà scegliere: orientamento università e test psicoattitudinali

Giornata di Orientamento ad Angri
Ecco quale facoltà scegliere

Ecco quale facoltà scegliere

Info e consigli su quale università e quale facoltà scegliere.

Ecco cos’è l’orientamento dell’università come usufruirne, cosa sono e come prepararsi ai test psicoattitudinali.

L’orientamento universitario è lo strumento messo a disposizione dagli atenei per mettere gli studenti diplomati nelle condizioni di scegliere quale università e quale facoltà scegliere.

Si suole indicare con orientamento universitario quello strumento attraverso cui mettere gli studenti delle scuole superiori al corrente di attività, servizi e programmi dei corsi di studio di un determinato ateneo; lo stesso che nel giro di pochi mesi potrebbero scegliere per la prosecuzione del proprio percorso.

In quest’ottica, l’orientamento si basa su una stretta connessione tra l’università e le scuole.

Esistono in tutta Italia progetti (vedasi UniSaorienta a Salerno) che prevedono non solo visite guidate dei ragazzi delle scuole agli atenei, ma incontri con docenti e rappresentanti dei corsi di studio che espongono attività e programmi per facilitarli nello scegliere poi quale facoltà scegliere tra quelle previste.

E’ in questo modo che si “preparano” i giovani a fare la loro scelta di campo: mostrandogli ciò che li attende. Non si tratta solo di indirizzare il giovane verso quell’ateneo, ma anche verso un determinato corso di studio o facoltà: ramo umanistico piuttosto che scientifico, lettere o filosofia piuttosto che ingegneria o economia. Il resto, ovviamente, lo fa l’attitudine personale del neodiplomato.

In molte università (ognuna delle quali provvista di apposito ufficio di tutorato, per l’orientamento universitario e come guida a quale facoltà scegliere, nonché supporto alla didattica), come ad esempio la Federico II di Napoli, sono inoltre previsti corsi di preparazione per l’accesso alle facoltà a numero programmato. Nel complesso, ovviamente, il programma di Orientamento Università cambia di ateneo in ateneo.

Finora, però, non si è parlato che di orientamento universitario “in entrata”, utile  a spalancare ai giovani le porte del mondo universitario e conferire loro una maggiore consapevolezza circa la decisione che andranno a prendere di lì a pochi mesi.

Potrebbe essere utile per sapere quale Università scegliere e quale Facoltà scegliere, anche fare test psicoattitudinali per avere maggiore chiarezza delle proprie capacità e attitudini.

Esiste invece anche un orientamento università “in itinere” utile per decidere quel facoltà scegliere: l’ateneo, in questo caso, “segue” gli iscritti passo dopo passo, tenendoli costantemente aggiornati sulla proposta didattica e di servizi. Una volta accolto lo studente, in pratica, occorre indirizzarlo nel modo giusto senza perderlo di vista.

Si inizia anche a guardare oltre: di questo “step” fanno parte i cosiddetti master e stage, di modo che l’università diventa una finestra sul mondo del lavoro.

Si arriva infine all’orientamento universitario utile decidere quale facoltà scegliere: qui l’ateneo si focalizza sul futuro dei neolaureati, mettendoli nelle condizioni di compiere una scelta ponderata (e magari remunerativa) sul proprio avvenire professionale. In 64 università italiane, ad esempio, ciò avviene mediante il filo diretto che lega l’ufficio orientamento dell’ateneo con il consorzio Almalaurea.

Ecco quale facoltà scegliere: offerta formativa e spiegazione delle facoltà

Di seguito una carrellata della facoltà più “popolari”, con un rapido resoconto delle rispettive offerte formative:

  • Economia: allo studente viene fornita una preparazione in discipline micro e macro economiche, più la padronanza di strumenti matematici, statistici,  manageriali, imprenditoriali, da poter sfruttare sia in imprese private che nel settore pubblico.
  • Ingegneria: la facoltà che forma nuove competenze relativamente alle varie branchie dell’ingegneria: civile, elettronica, informatica, chimica, meccanica. Si tratta di una facoltà fortemente votata a sviluppo, ricerca ed innovazione.
  • Medicina e chirurgia: forma i medici del futuro, con varie opportunità di specializzazione. Si occupa di istruire gli studenti da un punto di vista sia scientifico che etico. Fondamentali risultano dunque l’approccio preventivo, deontologico, diagnostico, terapeutico, riabilitativo.
  • Scienze politiche: fornisce conoscenze storiche e politiche, ma anche economiche e giuridiche. Istruisce inoltre in merito alla pubblica amministrazione e alle relazioni con i paesi esteri, ed è proprio all’interno delle istituzioni nazionali e internazionali che andranno a collocarsi i profili professionali formatisi in questa facoltà.
  • Farmacia: sviluppa competenze in ambito medico e farmacautico, conferendo la preparazione scientifica (sia teorica che pratica) utile a formare dei veri esperti del farmaco e dei suoi molteplici utilizzi.
  • Lettere e filosofia: la facoltà umanistica per eccellenza, assicura una solida preparazione su materie storiche, letterarie, artistiche e sociologiche, formando professionalità che possono andare ad inserirsi in più settori, dai mass media all’istruzione.
  • Scienze della formazione: accoglie coloro che aspirano al rango di educatori in strutture sia scolastiche che extrascolastiche, con una particolare attenzione all’educazione infantile.
  • Giurisprudenza: si occupa specificamente di fornire una dettagliata preparazione giuridica per futuri professionisti nel settore della magistratura, attraverso conoscenze teoriche della legge e della sua applicazione, nonchè delle varie tecniche di argomentazione a livello giuridico.
  • Lingue e letterature straniere: la facoltà che più di altre guarda oltre i confini nazionali. Si basa sull’insegnamento approfondito delle lingue straniere, che gli studenti apprenderanno sul piano sia sintattico che semantico e pragmatico. Come Scienze politiche, offre sbocchi nell’ambito delle relazioni internazionali.
  • Scienze matematiche, fisiche e naturali: abbraccia una grande varietà di corsi di studio e discipline, dalla fisica alla matematica, fino all’informatica. Le professionalità che si sviluppano in questa facoltà sono di conseguenza applicabili in numerosi settori: studi biologici, programmazione, salvaguardia ambientale.
Google+
© Riproduzione Riservata