• Google+
  • Commenta
4 febbraio 2013

WhatsApp Nuovi Aggiornamenti Symbian e Android – WhatsApp a Pagamento Nuove Polemiche

E’ di poche ore fa la notizia ufficiale secondo cui WhatsApp diventa a pagamento, non si tratta quindi di uno scherzo o burla, l’app. per messaggistica whatsapp o nel gergo wazzup, non sarà più gratis, ma per chi la vorrà sarà al costo di 0.89 €

WhatsApp

WhatsApp

Sono state sufficienti poche ore per cambiare la policy del servizio e da subito lanciare i primi aggiornamenti per tutti i possessori di smartphone con sistema android e non solo.

Gli sviluppatori infatti allargano le loro vedute, potendo in tal modo allargare i loro profitti e  prevedendo degli aggiornamenti anche per i possessori di sistema operativo Symbian come nokia.

L’aggiornamento è possibile scaricalo collegandosi alla pagina ufficiale di WhatsApp.

Le polemiche in rete e tra gli utenti nel frattempo non si placano. Non mancano critiche specie tra i più giovani e studenti che si sentono presi in giro dagli ideatori dell’applicazione.
La replica degli studenti sentiti nelle ultime ore resta ferma “Non si tratta di pagare quasi un euro all’anno per usare whatsapp, ma della presa in giro, si tratta di una questione di principio, avrebbero dovuto mettere un canone sin dall’inizio”. “Sono passato ad un nuovo smartphone, senza considerare quanto mi è costato, per avere un sistema di messaggistica gratuita e ora ci chiedono di pagarlo? E’ sempre un bluff” – continua Marco, studente di Ingegneria.

Gli sviluppatori cercano di giustificarsi, “si tratta di un pagamento irrisorsio, è stato inoltre necessario assumere una squadra di tecnici al fine di garantire il funzionamento dell’app in maniera costante”. Certo è che fino ad oggi l’applicazione i suoi vantaggi li ha conservati, e parliamo dei dati quali di rubrica e non solo che si sono potuti prelevare.

Nel frattempo succede dell’altro, da una parte si cominciano ad avere i primi bug da parte di molti utenti sull’App whatsapp, dall’altra i primi hacker cominciano a parlare di possibili soluzioni su come continuare ad avere il servizio gratuito.

I bug di WhatsApp

Da poche ore infatti, l’applicazione Whatsapp si è aggiornata alla nuova versione 2.9.1547. Infatti, la versione precedente dell’applicazione non permetteva agli utenti di poter inviare messaggi nel caso in cui mancassero 7 o meno giorni alla scadenza dell’abbonamento annuale.

Il bug è stato eliminato e gli utenti che hanno ancora a disposizione una settimana per poter utilizzare gratis il servizio, potranno utilizzare gratis Whatsapp scaricando l’aggiornamento dagli Store on line (diverso store a seconda del proprio smartphone).

Lanciato l’aggiornamento, dopo poche ore viene nuovamente ritirato e chiarito con nuove regole, qualcosa non andava, difatti l’aggiornamento precedente segnava come data di scadenza del servizio il 1974 ed il 2110.
Corretta immediatamente la precisazione e il bug dunque. E se gli utenti per un attimo avevano gioito, si ritrovano a dover decidere se continuare ad usare whatsapp pagandone il canone oppure no, scegliendo di passare ad un sistema di messaggistica che rimane gratuito.

Google+
© Riproduzione Riservata