• Google+
  • Commenta
6 marzo 2013

Festa della donna Università di Modena e Reggio Emilia: riflessione su Laura Bassi

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Festa della donna Università di Modena e Reggio Emilia

Università di Modena e Reggio Emilia

Università di Modena e Reggio Emilia

In occasione della Festa della donna Università di Modena e Reggio Emilia, Unomore ed Il Centro studi Lazzaro Spallanzani propongono una riflessione su Laura Bassi, scienziata settecentesca, prima donna a rivestire un ruolo accademico in Europa.

Festa della donna Università di Modena e Reggio Emilia: appuntamento giovedì 7 marzo a Reggio Emilia.

Laura Bassi, biologa e matematica bolognese, nata nel 1711, fu la seconda donna ad ottenere una laurea in Italia e la prima ad intraprendere una carriera accademica e scientifica.

A questa figura pioneristica di donna, prima associata all’Accademia Benedettina, la prima a poter insegnare e ad avere una cattedra in Europa, è dedicata – con l’occasione rappresentata dalle celebrazioni per la festa della donna – una giornata di approfondimento promossa dall’Università di Modena e Reggio Emilia e dal Centro studi Lazzaro Spallanzani.

Iniziativa Festa della Donna all’Università di Modena e Reggio Emilia

L’iniziativa Festa della donna Università di Modena e Reggio Emilia, prevista per giovedì 7 marzo  2013 alle ore 15.00 presso la Mediateca della Biblioteca Universitaria Interdipartimentale presso Palazzo Dossetti (viale Allegri, 9) a Reggio Emilia, accoglierà le voci di esperti che contribuiranno a delineare la storia ed il carattere della scienziata emiliana.

Ad aprire l’appuntamento Festa della donna Università di Modena e Reggio Emilia, i saluti del prof. Luigi Grasselli, Pro Rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, di rappresentanti del Comune di Scandiano e del Centro studi Lazzaro Spallanzani. A coordinare l’iniziativa saranno il prof. Stefano Ossicini del Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria e la dott. ssA Pinuccia Montanari, coordinatore tecnico della Biblioteca Universitaria Interdipartimentale di Reggio.

L’impegno scientifico e culturale della scienziata saranno tracciati da Manuela Arata, Presidente del Festival della Scienza di Genova, e da Marta Cavazza, docente di Storia del pensiero scientifico all’Università di Bologna. Durante l’iniziativa sarà trasmesso il documentarioLaura Bassi, una vita straordinaria” di Enza Negroni, nel quale, attraverso i documenti e le tracce lasciate dalle corrispondenze della scienziata, emerge la figura di una donna dalla fortissima determinazione, con una grande predisposizione a imparare e altrettanta ad insegnare, che fin da giovanissima maturò la volontà di riorientare i suoi studi dalla filosofia classica a quelli della fisica moderna.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy