• Google+
  • Commenta
26 aprile 2013

App Universitarie. Le nuove app universitarie e quelle piu scaricate

La vita organizzativa dello studente universitario, si sa, è complessa.

Sommersi continuamente tra appunti, note, calendari di lezioni e esami da conciliare, agende, registratori e chi più ne ha più ne metta.

La tecnologia fortunatamente viene in aiuto agli studenti dandogli la possibilità di avere piccoli strumenti che per la maggiore si identificano in smartphone, android o tablet. Parliamo di app universitarie.

Con semplici applicazioni, app universitarie scaricabili da internet, si può avere accesso a centinaia di strumenti digitali che rendono notevolmente più agevole l’organizzazione del piano di studio di uno studente universitario. Evitando, non per ultimo, corse alla stazione di treni e autobus di pendolari che magari con l’incertezza di ritardi o partenze anticipate perdono delle ore preziose di studio.

Addio ai costosissimi e ingombranti registratori. Benvenuto a Evernote, questa è tra le app universitarie quella con cui è possibile, non solo registrare le lezioni, ma prendere anche appunti digitali, allegare ad essi documenti e note di ogni materia.

Il top dell’ufficio portatile è racchiuso tutto in un’unica applicazione Kinsoft Office con Word, Excel e Power Point. Facile da usare, molto funzionale e come tutte le altre app universitarie dedicate allo studio gratis.

Per chi, inoltre, vuole tenere costantemente la media aritmetrica, ponderata dei voti nonché il voto base di laurea c’è l’app chiamato Libretto Universitario. E’ anche possibile visualizzare come potrebbe variare le due medie a seconda del voto preso nei successivi esami (funzione proiezione media).

E se non si vuol correre il rischio di dimenticare informazioni importanti e talvolta sensibili c’è Pocket (Portafoglio). Permette di catalogare e registrare in modo sicuro sul proprio telefono tutte le notizie che non devono essere trascurate.

E se si vuole tenere organizzata la vita universitaria è innanzitutto fondamentale tenere in ordine, in particolare, il proprio android grazie ad Astro File Manager. Potente file manager, che permette di esplorare la memoria interna e l’SD del cellulare. E’ possibile navigare tra le risorse e le cartelle del telefonino con rapidità e facilità. L’app in questione tra le app universitarie offre un tool di ricerca per individuare al volo i file necessari. Pragmaticamente, il programma permette di spostare, copiare, incollare, rinominare file e cartelle  , e decomprimere archivi ZIP e TGZ.

[adsense]

E’ ormai cambiato il modo di studiare dei ragazzi, oltre ad app universitarie gli studenti usano sempre più spesso materiale digitale e materiale reperito su piattaforme online. Utile sia per quanto riguarda il tempo ma anche di denaro, dato che i manuali universitari sono costosi. Ad esempio gli e-book consentono di spendere in media il 30% in meno del cartaceo, nonostante l’Iva sia ancora al 21%.

Gli e-book sono materializzati in applicazioni come la Open University Anywhere. L’app è disponibile per il download per smartphone Apple e Android sia attraverso l’App Store che Google Play. Attraverso OUA gli studenti saranno in grado di scaricare tutti i libri di testo, video e altri materiali di cui hanno bisogno per consentire loro di studiare a casa, in ufficio o in viaggio.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy