• Google+
  • Commenta
2 giugno 2013

Saggio Breve Maturità 2013. Come svolgere un saggio breve: tracce maturità e consigli del Prof

Commissari esterni maturità 2015 nomi online

La maturità 2013 si avvicina e gli studenti iniziano ad organizzarsi per sapere tutto sulla maturità e a studiare, a ripassare per superare le prove dell’esame di stato.

La prima prova che gli studenti della maturità dovranno affrontare sarà quella di italiano ovvero il saggio breve maturità  o l’analisi del testo. 

Cercheremo di dare utili consigli per aiutarvi a superare la maturità e per farvi raggiungere il migliore voto.

La prima prova della maturità ha queste caratteristiche:

  • Punteggio massimo: 15, con la sufficienza fissata a 10
  • Durata massima: 6 ore
  • Durata minima: 3 ore

Tipologia A – analisi testuale
Tipologia B – Articolo di giornale o saggio breve
Tipologia C – Tema storico
Tipologia D – Tema di attualità

Vi daremo dei consigli su come affrontare al meglio il saggio breve maturità della prima prova della maturità 2013. Partiamo innanzitutto dal fatto che Il 2013 è l’anno di moltissimi anniversari molto importanti che possono essere presenti all’interno delle prove della maturità 2013, ecco l’elenco degli anniversari noti:

  • Attentato di Dallas a Kennedy (22 novembre 1963)
  • Morte del Papa buono Giovanni XXIII (3 giugno)
  • Crollo della diga del Vajont (9 ottobre)
  • Primo lp dei Beatles – Please please help me (22 marzo)
  • Strage di Ciaculli. Era la fine della 1° guerra di mafia (30 giugno)
  • Allo stadio di Wembley per la prima volta una squadra di calcio ita vince la Coppa dei campioni
  • 700 anni dalla morte di Cola di Rienzo
  • 500 anni dalla morte di papa Giulio II
  • 500 anni dalla morte di Pinturicchio
  • 300 anni dalla nascita di Diderot
  • 200 anni dalla nascita di De Pretis
  • 200 anni dalla nascita di Kierkegaard
  • 100 anni dalla nascita del presidente U.S.A. Nixon
  • 10 anni dalla morte di Giorgio Gaber e Alberto Sordi
  • 20 anni dalla morte di Federico Fellini e Audrey Hepburn
  • 40 anni dalla morte di Anna Magnani
  • 30 anni dalla morte di Joan Mirò
  • 40 anni dalla morte di Picasso
  • 20 anni dalle stragi mafiose con le autobombe
  • 20 anni dall’arresto di Totò Riina e Pacciani
  • 30 anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi
  • 40 anni dall’attentato alla Questura di Milano

Per poter fare pratica nella scrittura del saggio breve e poter affrontare al meglio la maturità 2013, ecco l’elenco delle tracce del saggio breve dell’esame di stato degli anni passati.

Per avere le idee più chiare sulla prima prova e sul saggio breve di maturità abbiamo sentito la professoressa Teresa Vivolo dell’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore ”Sebastiano Bartoli”

I consigli dei prof sul saggio breve maturità

Prof. come sta preparando gli studenti in vista della prova della maturità 2013?

“Durante tutto l’anno scolastico ho fatto sostenere ai ragazzi delle prove simili a quelle che dovranno affrontare durante la maturità 2013. Far prendere confidenza agli studenti con questo tipo di esame è importante per prepararli al meglio.”

Questa modalità di scrittura è usata spesso durante l’anno scolastico oppure si preferisce impostare il tema e il saggio breve in accezione classica?

“Sia il saggio breve che gli altri tipi di temi sono stati affrontati dai ragazzi durante l’anno scolastico. Non è saggio preferire una modalità di scrittura rispetto ad un altra, gli studenti dell’ultimo anno scolastico che si preparano ad affrontare la maturità 2013 devono confrontarsi con tutti gli stili di scrittura.”

Quali correnti o autori consiglia di ripassare in maniera più approfondita per la maturità 2013?

“Lo studio delle correnti e degli autori della letteratura italiana sono sempre importantissimi. Nella tipologia B della prima prova della maturità 2013 c’è molto materiale da consultare, quindi anche se l’argomento non è conosciuto in maniera perfetta si può comunque affrontare questo tipo di prova.”

Secondo Lei quali sono gli argomenti che potrebbero essere proposti per il saggio breve e nella prova d’italiano?

Di solito non si riesce ad indovinare le tracce. Comunque ci sono moltissimi anniversari quest’anno, in quasi tutti gli ambiti, culturale, economico, storico e musicale. Io punterei su uno di questi anniversari.

Ha dei consigli particolari da dare agli studenti per gestire al meglio le loro emozioni durante la prova, in modo che esse non interferiscano con lo svolgimento della maturità 2013?

“I ragazzi hanno a disposizione 6 ore per completare la prima prova della maturità 2013. I primi minuti saranno carichi di emozione, ma la cosa importante è cercare di concentrarsi solo e soltanto sulle tracce e le informazioni che si posseggono sull’argomento. Dopo qualche minuto dall’inizio della prova, tutti si calmano e riescono a tenere a bada le emozioni.”

In che modo la presenza del docente interno può aiutare i ragazzi a svolgere al meglio la prova? 

“Il docente interno può rappresentare una figura amichevole in una situazione carica di stress, inoltre, è un docente su cui si può fare affidamento.”

Quanto i ragazzi possono dar voce alla propria immaginazione e quanto devono attenersi alle regole dettate dallo stile della prova? “L’immaginazione è alla base della scrittura.

Naturalmente gli studenti devono stare attenti a non uscire dalla traccia, ecco perchè consiglio di muoversi all’interno del materiale che è fornito con la prova.”

Google+
© Riproduzione Riservata