• Google+
  • Commenta
11 ottobre 2013

Sciopero Studenti. Manifestazione e Sciopero Studenti Medi: assemblea e occupazione

Sciopero Studenti

“Questa mattina, abbiamo occupato l’assessorato alla cultura, pacificamente e svolto un incontro studenti-assessore.”

Và avantila manifestazione e della  Rete degli Studenti Medi che oggi, venerdì 11 ottobre ha deciso e organizzato uno sciopero nazionale degli studenti

Dopo L’assemblea Pubblica che si è tenuta presso l’Assessorato alla Cultura di Ancona, Rete degli Studenti Medi ha continuato la giornata di manifestazione con un sit-in presso Via Fanti, dove una corposa delegazione dei manifestanti è stata accolta dall’Assessore alla Cultura Paolo Marasca.

L’Assemblea pubblica è proseguita con gli interventi di Micol Mancini dell’Istituto d’Arte di Ancona, di Claudio Concas (Coordinatore della Rete degli Studenti Medi delle Marche) e dello stesso Assessore.

Hanno partecipaton all’Assemblea anche alcuni componenti della Lista “Gulliver – Sinistra Universitaria”, il Consigliere Comunale di SEL Francesco Rubini e il Responsabile delle Politiche Giovanili della CGIL-Marche Carlo Cotichelli.

Gli studenti con lo sciopero chiedono più fondi statali e il riposizionamento dell’istruzione pubblica al centro delle politiche di governo.

Subito dopo l’assemblea gli studenti in sciopero hanno occupato l’assessorato alla cultura, pacificamente e svolto un incontro studenti-assessore.

Si è discusso delle necessità e dei diritti degli studenti anconetani.

Mancanza di aule nelle scuole, scarsezza di materiali per i laboratori e tagli delle ore di laboratorio, prezzi del trasporto altissimi e costi eccessivi dei libri di testo, ogni anno aggiornati. L’assessore alla cultura Paolo Marasca ha risposto positivamente alle richieste degli studenti.

“Questa discussione è solo un tassello della proposta di legge regionale sul diritto allo studio che vogliamo elaborare, per definire finalmente ciò che deve essere garantito agli studenti.” dichiarano Rete degli Studenti Medi

Ecco i motivi dello sciopero nelle dichiarazioni di rete degli studenti medi
  • Sciopero per una città che sia a misura di studente
  • Sciopero per  una scuola migliore e con puù fondi
  • Sciopero contro lo spreco di danaro pubblico e per l’edizia scolastica
  • Sciopero per i trasporti che assicuri a tutti gli studenti di arrivare a scuola ed arrivarci in orario
  • Sciopero per il caro libri
  • Sciopero per le ore di laboratorio negli Istituti tecnici e artistici
  • Sciopero per il diritto allo studio e per la dignità dello studente
  • Sciopero per una proposta di legge voluta dagli studenti
Google+
© Riproduzione Riservata