• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2013

Università di Venezia. Cà Foscari si aggiudica 115.000 euro di fondi europei

Università di VENEZIA – Cà Foscari si aggiudica 115.000 euro di fondi europei classificandosi al primo posto per il bando sulla valorizzazione del capitale umano

Nascono i nuovi «manager territoriali» Nove le aziende coinvolte nei comuni di Roncade e Quarto d’Altino

L’Università di Venezia si classifica al primo posto fra i 12 partecipanti a «Work Experience», il bando di finanziamento regionale con fondi europei sulla ‘valorizzazione del capitale umano e le politiche per l’occupazione e l’occupabilità’.

L’idea vincente, che ha portato all’assegnazione di quasi 115.000 euro, ruota intorno agli «Sviluppatori di comunità tra imprese e territori», vale a dire formare giovani manager, al momento disoccupati o inoccupati, in grado di unire, alle competenze economiche anche una propensione alla relazione con il territorio in cui l’azienda opera. Sono previsti sei mesi di stage e formazione attiva.

Il progetto finanziato si svilupperà nei comuni di Roncade e Quarto d’Altino con il coinvolgimento attivo di 9 aziende del territorio oltre che delle stesse amministrazioni comunali.

«Le imprese venete sono nate e cresciute come ‘imprese di comunità’ e in questi momenti di crisi hanno bisogno di riscoprire il valore strategico e competitivo dei legami con la realtà fisica e sociale che le circonda. – spiega il prof. di Economia Aziendale Fabrizio Panozzo dell’Università di Venezia, responsabile del progetto -. Gli ‘Sviluppatori di comunità tra impresa e territorio’ che saranno formati orientano nell’azienda le risorse economiche, sociali e culturali che il territorio mette a disposizione e, nell’altro senso, fanno conoscere agli attori del territorio (altre imprese, governi locali, istituzioni culturali, organizzazioni non-profit) il valore economico e sociale prodotto dall’impresa».

«E’ un approccio innovativo  – spiegano le sindache Silvia Conte e Simonetta Rubinatoquello che come Comuni di Quarto d’Altino e Roncade, in  collaborazione con l’Università di Venezia, stiamo adottando per fronteggiare una situazione di profonda trasformazione del tessuto produttivo. Vicende come quella di Ditec, ad esempio, se da un lato richiedono l’attenzione di tutte le istituzioni sul fronte della difesa dei lavoratori, dall’altro ci stimolano a stare a fianco di chi fa impresa seriamente e con responsabilità sociale, favorendo un rinnovato dialogo e confronto, creando opportunità di lavoro concrete per giovani che si sono impegnati, con il sacrificio loro e delle famiglie, nel raggiungere la laurea».

Il percorso formativo dei nove aspiranti manager e delle aziende in cui saranno inseriti prevede l’evoluzione dei modelli organizzativi, la digitalizzazione dell’economia, la pianificazione e la governance territoriale, l’utilizzo delle ICT, la misurazione delle performance, il management internazionale e l’imprenditorialità creativa.

Le domande per partecipare dovranno pervenire entro il 14 ottobre.

Le aziende partner:

  • SELLF SRL, Roncade
  • Banca di Credito Cooperativo – Marcon,
  • Cooperativa Sociale Qualità, Quarto D’altino
  • Nuova Menon SRL, Monastier
  • Pixartprinting SRL, QuartoD’Altino
  • Az. Agricola Castello di Roncade,
  • CAME Cancelli Automatici SPA, Dosson di Casier
  • Face SPA, Dosson di Casier
  • Il Caseificio di Roncade SRL

Info al link

Google+
© Riproduzione Riservata