• Google+
  • Commenta
5 novembre 2013

Lezioni di fisica all’Università degli Studi La Sapienza

Università degli Studi di ROMA “La Sapienza” – La fisica che non ti aspetti: al via il ciclo di lezioni divulgative della Cattedra Fermi dell’Università degli Studi La Sapienza

Da martedì 5 novembre Luciano Maiani racconta al grande pubblico la storia della fisica delle particelle elementari martedì 5 novembre 2013, ore 15-16 – lezione introduttiva, martedì 12 novembre 2013, ore 15-15.50/16.10-17.00. Successivamente il corso si terrà tutti i giovedì, a partire da giovedì 21 novembre dalle ore 15-15.50/16.10-17.00

Martedì 5 novembre iniziano le attività della Cattedra Enrico Fermi, affidata per un biennio al fisico Luciano Maiani, con il ciclo di lezioni dal titolo Presente e futuro della fisica delle particelle fondamentali. Le lezioni “Enrico Fermi” sono rivolte a un pubblico non specializzatoe quindi la complessità matematica sarà limitata al minimo indispensabile e, ove necessario, ristretta ad alcune specifiche lezioni

In questo primo anno, saranno illustrate l’evoluzione della Fisica delle Particelle, dalla scoperta del positrone di Dirac alla scoperta del bosone di Higgs. Saranno descritte le basi concettuali e sperimentali dell’attuale teoria delle particelle e delle forze fondamentali, nota col nome di Modello Standard, nonché le previsioni di nuove scoperte sperimentali che dovrebbero fornirci le indicazioni per risolvere i numerosi problemi che ancora permangono nel Modello Standard.

Una parte delle lezioni sarà poi dedicata alla fisica delle particelle in Italia dal dopoguerra ad oggi, con sintetici ritratti dei principali protagonisti, e alle tecnologie che hanno avuto origine dalla fisica delle particelle, in particolare in medicina e nel calcolo di grandi dimensioni.

Il corso prevede anche seminari tenuti da illustri studiosi su argomenti complementari alle linee principali del corso medesimo.

Focus – Cattedra “Enrico Fermi” Università degli Studi La Sapienza

La Cattedra “Enrico Fermi” è stata istituita nel 2011 dal Miur per promuovere la conoscenza della fisica moderna oltre gli ambiti dei corsi universitari e per celebrare la tradizione scientifica del nostro Paese. Il genio universale di Enrico Fermi ha infatti lasciato contributi duraturi praticamente in tutti i campi della fisica moderna, dalla fisica atomica, nucleare e delle particelle, alla fisica dello stato solido, dei raggi cosmici, alla relatività generale e al calcolo di grandi dimensioni.

Ogni anno, nel corso di un semestre, il titolare della Cattedra tiene un ciclo di Lezioni Enrico Fermi. Le Lezioni sono aperte al pubblico non specialistico e vertono sul campo di ricerca cui il titolare abbia contribuito in modo significativo. Le Lezioni vengono successivamente pubblicate a cura del dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi La Sapienza

Negli Anni Accademici 2013-14 e 2014-15, le Lezioni Enrico Fermi saranno tenute da Luciano Maiani sul tema Presente e futuro della fisica delle particelle fondamentali.

Focus – Luciano Maiani Università degli Studi La Sapienza

Fisico teorico, è professore emerito presso l’Università degli Studi La Sapienza

È stato presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e del Consiglio Nazionale delle Ricerche, e Direttore Generale del CERN di Ginevra.

Maiani è attualmente presidente della Commissione Nazionale Grandi Rischi (Dipartimento della Protezione Civile, Presidenza del Consiglio dei Ministri) e continua le sue ricerche sulla fisica delle particelle fondamentali all’Università degli Studi La Sapienza e al CERN.

Tra i suoi contributi, la previsione, insieme a S. L. Glashow e J. Iliopoulos, dell’esistenza di un quarto tipo di quark, il quark charm.

Focus – Lezioni Enrico Fermi, 2013-2014 Università degli Studi La Sapienza

Presente e futuro della fisica delle particelle fondamentali – Argomenti

Argomenti trattati nelle lezioni 2013-2014:

  • 1.Quanti, campi e particelle. Materia e antimateria. Yukawa propone una nuova particella per trasmettere le forze nucleari.
  • 2.Neutrini: Dirac o Majorana?
  • 3.Dagli osservatori dei raggi cosmici agli acceleratori di particelle. La nascita del CERN.
  • 4.La teoria quantistica dell’Elettrodinamica (QED). Una strategia per eliminare gli infiniti dalla fisica.
  • 5.Nel dopoguerra, i fisici si confrontano con l’esplosione del numero di particelle elementari: democrazia nucleare o costituenti fondamentali?
  • 6.Simmetrie delle particelle. Tre Quark per spiegare la materia subnucleare.
  • 7.La teoria delle forze deboli dopo Fermi. Nicola Cabibbo ristabilisce l’universalità. Altri quark con fascino e bellezza. Sogni di unificazione.
  • 8.La fisica delle particelle nell’Italia del dopoguerra: una stagione straordinaria e alcuni ritratti.
  • 9.La teoria di Yang e Mills in cerca di applicazione. Schwinger e poi Glashow trovano la teoria unificata delle forze deboli ed elettromagnetiche.
  • 10.Le collisioni di alta energia rivelano un nuovo regime: libertà “asintotica” negli esperimenti e nella teoria. In vista, una teoria fondamentale delle interazioni nucleari: QCD.
  • 11.Simmetrie rotte “spontaneamente”. La particella di Brout-Gouralnick-Higgs.
  • 12.Weinberg e Salam compiono un passo cruciale.
  • 13.Grandi scoperte in Europa: correnti neutre e bosoni intermedi. Il collisore Elettroni-Positroni del CERN.
  • 14.La costruzione del Large Hadron Collider (LHC). Nuove tecnologie e applicazioni dalla fisica delle particelle.
  • 15. La scoperta del bosone di Higgs.
  • 16.Riflessioni sul futuro.
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy