• Google+
  • Commenta
18 novembre 2013

Come funziona Snapchat: App per foto piccanti per iPhone

Come funziona Snapchat
Come funziona Snapchat

Come funziona Snapchat

Ecco come funziona Snapchat l’applicazione scaricabile gratuitamente sui propri smartphone che consente l’invio di foto e la loro immediata autodistruzione. 

Snapchat è una curiosa App fotografica che consente di chattare condividendo foto. La sua particolarità?

Le foto inviate hanno una scadenza, e dopo un tempo prestabilito si cancellano automaticamente.

Snapchat, è approdata in Italia già da alcuni mesi e sta spopolando tra i giovanissimi come l’applicazione più utilizzata dopo Whattshapp.

Snapchat è un’applicazione che si installa e si imposta in pochi secondi; basta creare un account con username e password (naturalmente, l’App deve essere installata sia dal mittente sia dal destinatario).

Che cos’è e come funziona Snapchat, App per foto piccanti per iPhone

Si tratta di un’applicazione disponibile su App Store che permetterà di chattare in tempo reale con altre persone tramite delle fotografie da noi inviate; e, dopo aver scelto una foto, infatti, potremo decidere per quanto tempo questa rimarrà visibile, e passati i secondi prefissati prima dell’invio, l’immagine si auto-distruggerà automaticamente senza che gli altri possano salvarla. In pratica Snapchat è un’applicazione di messaggeria effimera: quello che invii con questa app non viene salvato da nessuna parte e quindi permette agli utenti di inviare messaggi che non invierebbero mai per email o SMS.

Utile per condividere foto confidenziali, questa funzionalità è stata sfruttata per inviare anche immagini sessualmente esplicite (sexting). Il sexting va di moda ed è una delle cause principali del successo di Snapchat.

Come funziona Snapchat? Per usare Snapchat per prima cosa devi crearti un account. Bisogna inserire la tua mail e la password, scegli un nome utente disponibile. Il passo successivo è quello di scattare una foto che, prima di essere inviata, puoi anche salvare e modificare. Alla fine devi stabilire per quanti secondi la foto potrà essere visualizzata (da uno a dieci).

Appena sarà trascorso tutto il tempo di visione stabilito, Snapchat eliminerà l’immagine e non si potrà più vedere.

E’ sicuro usare Snapchat? Snapchat potrebbe dunque sembrare la via ideale per fare “sexting protetto”, oppure un canale sicuro per condividere, seppur temporaneamente, documenti e dati sensibili, ma il meccanismo resta facilmente aggirabile perché c’ è comunque il rischio di una mancata cancellazione dell’immagine. E infatti, non è chiaro nemmeno quale sia l’effettivo percorso dell’immagine apparentemente eliminata. Va da sé che inviare un immagine osé, sia pure al partner comporta sempre un rischio dovuto al fatto di non avere più controllo su quelle foto che potrebbero essere divulgate a nostra insaputa. Bisogna dire che la sicurezza di un programma dipende dall’uso che se ne fa e l’ uso di qualsiasi programma presuppone che si sappia quello che si sta facendo e quali possano essere le conseguenze.

Come funziona Snapchat in sicurezza:

  • Usa l’app solo se hai più di 18 anni
  • Scambia messaggi solo con altri adulti
  • Non inviare mai immagini o video a uno sconosciuto
  • Blocca le persone che inviano messaggi offensivi
  • Nelle impostazioni seleziona l’opzione per ricevere foto solo da amici
  • Non comunicare i tuoi dati personali in nessun caso
  • Se sei vittima di cyberstalking, sporgi denuncia                 

Snapchat  tenta da parte sua di tutelare gli utenti obbligando chi usa l’app a tenere premuto lo schermo, rendendo difficoltosa la pratica dello “screenshot” cioè del fermo immagine. C’è un altra app, SnapHack, pensata appositamente per salvare le immagini ricevute tramite Snapchat all’insaputa del mittente. Questa applicazione, sviluppata da Darren Jones, è in vendita sull’Apple store a soli 0,99 euro, mettendo in discussione così l’intero impianto di Snapchat.

Per concludere, la strada più sicura resta quella di evitare di inviare sms o foto compromettenti quando non si è sicuri del destinatario e, anche se questa app può essere uno strumento utile, la cosa migliore è sempre e comunque NON fare sexting!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy