• Google+
  • Commenta
22 novembre 2013

Violenza di genere all’Unime: lunedì, 25 novembre prova finale Donne, Politica e Istituzioni

Just the woman I am

Università degli Studi di MESSINA – Sulla violenza di genere la prova finale dei corsisti di “Donne, Politica e Istituzioni”

Violenza di Genere

Violenza di Genere

Lunedì, 25 novembre, alle ore 15.30, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, si svolgerà, presso l’Aula Magna “L. Campagna” del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Storia delle Istituzioni (Piazza XX Settembre n. 4, di fronte all’Orto Botanico), la prova finale della III edizione del Corso Violenza di genere “Donne, politica e istituzioni” (2013).

I corsisti all’evento sulla Violenza di genere saranno valutati da una Commissione composta da giornalisti, pubblicitari ed esperti in comunicazione istituzionale e in pari opportunità e politiche di genere, che preliminarmente assisterà alla simulazione di una campagna elettorale (realizzata a conclusione del Laboratorio di comunicazione istituzionale condotto dal prof. Francesco Pira e dall’avv. Lucrezia Zingale) e poi valuterà corti o spot pubblicitari contro la violenza di genere che i corsisti, organizzati in sei gruppi, hanno realizzato a conclusione di un altro apposito Laboratorio curato dagli esperti Antonio Tavilla e Lucrezia Zingale.

A valutare l’impatto mediatico e la qualità del prodotto sulla Violenza di genere presentato dai corsisti saranno, infatti, giornalisti delle maggiori testate locali, di televisioni e radio private e di giornali on-line, ma anche titolari di agenzie pubblicitarie, produttori cinematografici e teatrali ed esperti in gender mainstreaming, tra cui l’Assessore comunale alle Pari opportunità prof. Patrizia Panarello, la consigliera di parità della Provincia di Messina, dott. Mariella Crisafulli e la presidente del Cedav, avv. Carmen Currò. I risultati saranno resi noti il prossimo 20 dicembre, in occasione della cerimonia conclusiva del Corso e della consegna degli attestati.

Google+
© Riproduzione Riservata