• Google+
  • Commenta
4 dicembre 2013

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia: Learning at Museum

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Learning at Museum. Convegno sulla valorizzazione ed informatizzazione dei musei universitari

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Una due giorni dedicata alla discussione sullo sviluppo multimediale e informatico per percorsi educativi e di valorizzazione del patrimonio museale accademico. L’iniziativa affidata alla organizzazione dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, coordinatore nazionale del progetto del Ministero dell’Università e della ricerca per la creazione di un network dei musei universitari.

L’appuntamento Learning at museum. Education and multimediality to internationalize the network of Italian University Museums a Modena venerdì 6 e sabato7 dicembre 2013.

L’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia promuove il seminario internazionale dal titolo “Learning at museum. Education and multimediality to internationalize the network of Italian University Museums”, un appuntamento che si pone come occasione di confronto fra esperti ed accademici nazionali ed internazionali sul tema dello sviluppo e della diffusione del patrimonio dei Musei Universitari italiani.

L’iniziativa che si terrà all’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, nei giorni di venerdì 6 (dalle ore 9.00) e sabato 7 dicembre, presso l’Aula Magna del Palazzo del Rettorato (via Università 4), vedrà la partecipazione, fra gli altri, dei rappresentanti delle Università italiane che fanno parte del progetto finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, affidato al coordinamento dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il progetto si fonda sulla creazione del primo network dei musei universitari italiani e mira ad accrescere, attraverso tecnologie digitali ed informatiche, la valorizzazione del patrimonio culturale scientifico accademico.

Per quanto attiene al panorama italiano – ha osservato il Pro Rettore prof. Sergio Ferrari specifica attenzione è dedicata ai Musei delle dodici Università che con un accordo di programma partecipano al progetto finanziato dal Miur e coordinato dalla collega Elena Corradini. Insieme a Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia partecipano le università di Bari, Cagliari, Chieti, Ferrara, Firenze, Lecce, Perugia, Parma, Roma La Sapienza, Siena, Tuscia, a cui si è aggiunta come tredicesima la Seconda Università di Napoli. Si tratta della prima rete dei Musei Universitari italiani che si occuperà delle tecnologie informatiche e nuove realtà per la conoscenza, il networking e la valorizzazione del patrimonio culturale scientifico. Si tratta di una iniziativa lodevole, che si sviluppa in un ambito strategico per il nostro Paese, e che speriamo contribuisca a sensibilizzare le comunità attorno alla salvaguardia, cura e attenzione che va prestata ai nostri giacimenti”.

Il seminario è organizzato con il patrocinio dell’UMAC – University Museums and Collections International Committe, dell’ICOM – International Council of Museums, e dell’Universeum, dell’European Academic Heritage Network, e gode del sostegno finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

La presenza del presidente dell’UMAC prof. Hugues Dreyssé e della presidentessa dell’Universeum dott. ssa Sofia Talas – commenta la prof. ssa Elena Corradini dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e coordinatrice nazionale del progetto di network dei musei universitari – consentirà interessanti confronti tra esperienze internazionali e quelle in corso o in progetto per la costituzione della prima rete italiana dei musei universitari. I Musei sono infatti da considerare in primis luoghi di apprendimento, ma altrettanto di  incontro e di confronto fra studenti, comunità locali, associazioni, pubblico in genere e di strutture museali tra loro”.

Il ricco programma di interventi e relazioni prevede l’apertura del convegno coi saluti del Pro Rettore dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia prof. Sergio Ferrari, del prof. Alessandro Capra, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari, del Soprintendente ai Beni artistici e culturali di Modena dott. Stefano Casciu, del prof. Hugues Dreyssé, Presidente dell’UMAC- ICOM – Comitato internazionale per i musei e le collezioni museali universitarie, della prof. Sofia Talas, Presidente  di UNIVERSEUM – Rete europea del patrimonio museale accademico, della dott. ssa Valentina Galloni, coordinatrice per l’Emilia Romagna dell’ICOM, della prof. ssa Elena Corradini, docente dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e vicepresidente dell’UMAC- ICOM, e del prof. Luigi Campanella, Presidente del Polo Museale dell’Università La Sapienza di Roma.

Le relazioni previste nelle sessioni successive saranno tutte dedicate al confronto fra esperienze italiane ed europee dedicate alla gestione e alla implementazione di modelli di sviluppo e valorizzazione dei patrimoni culturali e scientifici museali.

Per informazioni ed il programma consultare il sito unimoreoppure scrivere a info.cibec@unimore.it.

Google+
© Riproduzione Riservata