• Google+
  • Commenta
9 marzo 2015

8 Marzo a Verona: giornata internazionale per i diritti delle donne

In occasione dell’8 Marzo a Verona per la Giornata Internazionale per i Diritti delle Donne, la nuova edizione dell’“Ottomarzo. Femminile, plurale” ha ispirato nuovi temi dando vita a rassegne teatrali, incontri e conferenze per tutta la durata dal 3 al 25 marzo, promossi dal Comune di Verona, in particolare dall’assessorato delle Pari Opportunità, con sede in vari luoghi della città.Il prossimo martedì 10 marzo anche l’ateneo di Verona darà il suo contributo; è in programma, infatti, l’incontro “La giornata internazionale per i diritti delle donne in università”, con l’intervento di Maria Serena Sapegno, docente di Letteratura italiana e studi di genere all’università La Sapienza di Roma e una tra i membri fondatori di SeNonOraQuando.

L’iniziativa dell’8 Marzo a Verona è stata organizzata dall’associazione studentesca Udu Verona e dal Cug (Comitato unico di garanzia di ateneo) e l’obiettivo è quello di riscoprire il vero significato della tanto commercializzata quanto importante “Festa della donna”: ricordare il ruolo delle donne durante le loro conquiste sociali, politiche ed economiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui sono ancora oggetto di attualità. Si parlerà concentrandosi di linguaggio di genere, nascita e sviluppi delle associazioni femministe e rivendicazioni di genere.

Programma del dopo 8 Marzo a Verona per la festa della Donna 2015

Il programma del dopo 8 Marzo a Verona tratterà del movimento SeNonOraQuando, dalle esigenze della sua nascita allo sviluppo e al ruolo attuale, raccontato dalla docente Sapegno. Alla fine della prima parte dell’incontro sarà gradito un piccolo buffet per i presenti. A seguite la presentazione del libro “Che genere di lingua? Sessismo e potere discriminatorio delle parole” con l’autrice, la stessa Maria Serena Sapegno.

L’incontro sarà interamente coordinato dalla docente di Filosofia politica di ateneo, Olivia Guaraldo.

L’incontro avrà sede nella sala Barbieri di Palazzo Giuliari dalle 15.30 alle 17.00 e dalle 17.30 alle 19.30 e l’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti.

Gaia Corradino

Google+
© Riproduzione Riservata