• Google+
  • Commenta
18 febbraio 2016

Voto di maturità: a cosa serve, quanto conta e come si calcola il voto

Voto di maturità
Voto di maturità

Voto di maturità

Ecco quanto influisce il voto di maturità per l’università, il test medicina, per un concorso pubblico o nel lavoro: a cosa serve, quanto conta e come si calcola.

Crediti scolastici e punteggi prove scritte e colloquio orale influiscono sulla votazione, ma come si calcola?

A cosa serve il voto dell’esame di Stato per l’Università o nel curriculum?

Qual è il punteggio minimo e massimo all’esame di maturità e quanto vale il bonus?

Ecco una breve guida per sapere come effettuare il calcolo dei punti dei crediti e delle prove che determineranno il voto finale del diploma.

Gli studenti che sono alle prese con il calcolo del voto di Maturità sanno bene che a determinare il punteggio finale saranno sostanzialmente tre cose. Crediti scolastici e formativi, punti prove scritte e votazione colloquio orale.

Poi vi sono anche i bonus di 5 punti che possono essere assegnati dalla Commissione esaminatrice qualora sussistano determinate condizioni.

Ma è così importante il voto dell’esame di maturità e a cosa serve? Oltre che ad essere un importante biglietto da visita per il vostro curriculum, la votazione finale dell’esame di Stato sarà utile soprattutto per poter ottenere punti incrementali nella valutazione dei titoli di merito dei concorsi pubblici. Mentre il voto del diploma è ininfluente per l’ammissione ai test d’ingresso all’Università, compresa la facoltà di Medicina.

Voto di Maturità: a cosa serve, quanto conta, come calcolarlo e punti prove scritte e orale

Scheda punteggi complessivi voto esame di stato e voto di maturità

Ciascuno studente che si appresta ad affrontare l’Esame di Stato, ha già un proprio punteggio di partenza o di base. Si tratta della somma dei punti accumulati durante gli ultimi tre anni delle scuole superiori, determinati dai crediti scolastici e crediti formativi, ma qual è la differenza?

Il Miur ha disposto una tabella crediti scolastici che si ottengono valutando quella che è stata la propria media scolastica alla fine dell’anno accademico. I crediti formativi, invece, si ottengono dalla partecipazione ad attività extrascolastiche e non dipendono dalla media scolastica. Il punteggio massimo che si puù ottenere dalla somma dei crediti scolastici è 25 punti.

Per ottenere il voto maturità al calcolo dei crediti scolastici e formativi vanno sommati anche i punti delle prove scritte. Prove che si svolgeranno al termine delle lezioni dell’ultimo anno delle scuole superiori.

La prima prova scritta vale 15 punti, per ottenere la sufficienza bisogna ottenere almeno un punteggio di 10. Stessa cosa anche per le altre prove scritte, la seconda e la terza.  Anche qui si può ottenere un minimo di 0 ed un massimo di 15 punti. Se realizzate tre compiti scritti eccellenti e privi di errori, allora otterrete 45 Altrimenti per poter fare bella figura con la commissione esaminatrice dell’esame di Stato bisogna cercare di ottenere almeno la sufficienza alle prove scritte che è fissata a 30 punti.

Ottenere un buon voto ai compiti potrebbe rivelarsi utile anche per poter ambire al bonus maturità. Punti extra che possono essere attribuiti dalla commissione e si verificano determinate condizioni.

Come si calcola il voto di maturità: punteggio colloquio orale e bonus

 

Tabella calcolo crediti e voto di maturitàNella parte conclusiva dell’Esame di Stato il giudizio della Commissione dei professori interni ed esterni è molto importante. Affrontare l’esame di maturità con l’atteggiamento giusto è fondamentale anche per poter ottenere qualche punto extra dal bonus previsto dal Miur. Prima però bisognerà superare la prova orale, ed il voto di maturità massimo all’orale è di 30 punti.

A questi, però, la commissione potrebbe decidere di aggiungere altri punti, che sono quelli del bonus maturità.

Infatti se avete raggiunto almeno 85 dopo aver superato le prove scritte e la prova orale potreste ottenere qualcuno dei 5 punti previsti dal bonus.

E’ necessario però che si verifichino le seguenti due condizioni: avere ottenuto almeno 15 crediti durante gli ultimi anni delle scuole superiori. Ed avere ottenuto almeno 70 punti dalla somma delle prove scritte e del colloquio orale.

Google+
© Riproduzione Riservata