• Google+
  • Commenta
13 dicembre 2016

Quotista sportivo, lavoro e professione: come diventare quotista

Quotista sportivo
Quotista sportivo

Quotista sportivo

Ecco chi è il quotista sportivo: come si svolge il lavoro e in cosa consiste questa professione.

Come diventare quotista professionale, quanto di guadagna e come funziona! 

Anche in Italia la formazione professionale e accademica sta ricoprendo un’importanza strategica sempre più diffusa.

Tra i fabbisogni formativi di aziende sempre più esigenti e specializzate, per i giovani del nostro Paese diventa importante oggi avere l’opportunità di restare al passo con i tempi.

Se possibile anticipare, in alcuni casi, il progredire di cambiamenti che il mercato del lavoro oggi subisce.

La formazione accademica risulta essere il primo e fondamentale step per poi avere il numero maggiore di porte aperte a livello professionale.

Negli ultimi anni si nota la necessità di concentrarsi sulla formazione professionale, che è quella che stabilisce chi è maggiormente idoneo per uno specifico lavoro.

Tra le figure che sono emerse negli ultimi 10 anni spicca senza dubbio quella del quotista, conosciuta anche con il nome di ODDS Manager e trader, che appartiene alla disciplina della statistica e della scienza economica.

Quotista sportivo: come funziona questo lavoro, formazione professionale del quotista e trader

In Italia c’è da sempre una grande tradizione legata alla statistica e all’economia con scuole e atenei piuttosto rinomati e prestigiosi.

Quello che invece risulta essere una nuova disciplina, con interessanti sbocchi sotto il profilo professionale è quella del trader e del quotista. Si tratta di una materia che può spaziare in diversi campi e che trova il suo naturale sbocco per quanto riguarda lo sport e il gioco in generale.

Per quanto riguarda nello specifico il settore delle scommesse sportive, quello del quotista è un ruolo fondamentale, quanto essenziale.

Questa innovativa e utile figura professionale, parte da una base principalmente matematica che si fonde con le conoscenze informatiche, che sono primarie, e che trova nella passione per lo sport, e quindi per le scommesse il suo naturale e primario sbocco professionale.

Nello specifico il quotista sportivo, o trader, calcola le quote che ogni giorno vengono assegnate ai potenziali risultati di un evento sportivo. Come tutti sanno, ogni giorno in Europa e nel resto del mondo vengono disputati oltre 90 eventi sportivi.

Attraverso questi calcoli, il quotista va a calcolare quella che è la vincita potenziale di uno scommettitore. Questo ci porta a comprendere un fatto, per emergere in questo tipo di settore professionale è fondamentale avere una certa confidenza con il calcolo, ed è qui che entrano in gioco la statistiche e le scienze economiche, le quali costituiscono la migliore base formativa per poter eccellere in questo campo.

Facendo un esempio concreto, dietro le scommesse di calcio sui grandi campionati con William Hill ci sono sicuramente alcuni dei migliori quotisti e trader specializzati in eventi sportivi e nel betting.

Quotista sportivo e probabilità di vincita: come effettuare calcoli e vincere

Come abbiamo molte volte visto nei film o letto su articoli specializzati, quello che più serve, una volta stabilita la padronanza del calcolo e della statistica è il tenersi aggiornati sul calendario sportivo.

Ben vengano allora giornali, radio, tv, Internet, notiziari d’agenzia, come fonte principale o di ausilio per il quotista sportivo. Un fatto da non trascurare è l’elasticità mentale e la capacità di correggere anche in corsa quelli che sono i risultati probabili. Questo è più volte emerso nel mondo del calcio e delle scommesse in importanti eventi quali i Mondiali o la finale di Champions League.

Bisogna infatti saper tener conto anche degli eventuali infortuni, e degli schieramenti di un determinato allenatore. Il modulo di gioco, le prestazioni di un singolo giocatore, che in taluni casi possono fare la differenza. Tutto questo quindi rende un quotista esperto e professionale, più indicato rispetto ad altri per fare questo tipo di mestiere.

Certamente bisogna ricordare che non è solo questo che deve fare il quotista. Ci sono programmi e sistemi che bisogna conoscere capaci di seguire l’andamento e i flussi di un determinato evento sportivo.

L’esposizione al rischio è uno dei fattori che un trader-quotista deve saper valutare e in alcuni casi correggere. Il tutto avviene in un lasso di tempo davvero breve, ed è questo che rende questa figura professionale così diversa dalle altre.

In questo il quotista è davvero molto simile ad un broker che tratta di strumenti finanziari e di borsa valori. Entriamo qui nell’elemento della gestione del rischio. Un settore che in economia e in statistica è molto conosciuto e affrontato.

Google+
© Riproduzione Riservata