• Google+
  • Commenta
20 aprile 2017

25 aprile 1945 – Festa della Liberazione: storia e significato

Immagini 25 aprile 1945
Immagini 25 aprile 1945

Immagini 25 aprile 1945

Storia del 25 aprile 1945 – Festa della Liberazione: perchè si festeggia, significato e riassunto della Resistenza Italiana.

Ogni anno il 25 aprile, Festa della Liberazione, l’Italia ricorda la fine di oltre un ventennio di dittatura fascista. Questa data indica uno dei momenti più importanti della storia d’Italia, che nella prima metà del Novecento veniva fuori da due guerre mondiali. La liberazione dell’Italia dal nazifascismo rappresenta il momento culmine di una resistenza che i partigiani portavano avanti da ormai diversi anni. Per comprendere la storia del 25 aprile 1945 in breve, bisogna indicare brevemente quali son i fatti che hanno portato alla liberazione del nazifascismo.

I partigiani erano uomini, donne e ragazzi di diversa provenienza sociale, economica e politica. Questi si erano uniti per lottare combattere le forze nazifasciste.

Studenti, agricoltori, soldati ed antifascisti portano avanti diverse battaglie di opposizione nelle campagne del Centro e del Nord Italia. La Resistenza italiana è quindi un movimento, costituito dai partigiani, che cercava di arginare ed eliminare le forze belliche fasciste e naziste. Appartengono a questo movimento anche formazioni partigiane di sinistra, come i Comunisti ed i Socialisti. Come pure si unirono alla lotta partigiana anche formazioni liberali ed autonome che puntavano alla liberazione d’Italia dal nazifascismo.

Ma qual è il significato 25 aprile? Ecco un breve riassunto dei fatti storici più importanti. Quali sono gli eventi che hanno portato alla Liberazione d’Italia e per capire cosa si festeggia con la festa del venticinque aprile.

25 aprile 1945: storia della Liberazione d’Italia e significato della Resistenza partigiana

Le forze che operano nella Resistenza formano i Comitati di Liberazione Nazionale, detti C.L.N. Questi ultimi fanno capo al Comitati di Liberazione Nazionale Alta Italia, detto C.L.N.A.I. che ha sede a Milano. Nasce quindi una vera e propria organizzazione, che si rifornisce di armi grazie agli Alleati, oppure sottraendole ai nemici. I partigiani occupano territori, evitano sabotaggi e cercano di contrastare le forze nemiche attraverso vere e proprie azioni di guerra.

Conoscere il significato del 25 aprile 1945 è fondamentale per gli italiani, Infatti la Resistenza è l’unica guerra che vede quasi tutti gli italiani uniti contro un nemico comune. Non a caso, insieme ai partigiani, combattono tutti i cittadini. L’8 settembre 1943, il governo di Badoglio ruppe l’alleanza con Hitler e si unì agli Alleati. La Germania, per punire questo tradimento, invase l’Italia fino al confine con la Campania. Mussolini fu liberato e fondò la Repubblica Sociale Italiana, uno stato che portava avanti ciò che rimaneva del regime fascista.

Molte lotte e battaglie provocano delle vere e proprie stragi, come quelle delle Fosse Ardeatine, di Marzabotto e Sant’Anna i Stazzema. Le truppe naziste in questo periodo si macchiarono di orrendi carneficine ai danni dei cittadini che sostenevano la politica dei partigiani.

Riassunto Liberazione d’Italia 25 aprile 1945: perchè e cosa si festeggia

Il 13 ottobre 1943 l’Italia dichiara guerra alla Germania. Il ostro Paese si unisce quindi agli Alleati che stanno risalendo la penisola, liberando i territori occupati dalle truppe nazifasciste. Il 4 giugno 1944 viene liberata Roma e Umberto di Savoia, figlio di Vittorio Emanuele III, è nominato luogotenente generale del regno. Badoglio viene sostituito alla guida del governo da Ivanoe Bonmi, capo dei C.L.N.

Sulla cosiddetta linea gotica, situata tra Rimini e La Spezia, per circa un anno si tennero numerose lotte tra Tedeschi e Alleati. Quest’ultimi alla fine riuscirono a sfondare lo sbarramento tedesco e ad invadere la Pianura Padana. Oltre che le principali città del Nord.  quel punto si unirono alla lotta anche le popolazioni liberate. A qual punto il nemico venne messo in fuga definitivamente.

Il 25 aprile 1945 l’Italia viene liberata dal regime nazifascista. Il C.L.N.A.I. dichiara, nello stesso giorno, di assumere i poteri civile e militai anche al Nord.

Immagini Festa della Liberazione

Immagini Festa della Liberazione

Celebre è l’annuncio fatto alla radio da Sandro Pertini, che proclama lo sciopero generale.

“Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra fascista. Per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine.

Come a Genova e a Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire.”

Il 28 aprile 1945 Mussolini tenta di fuggire verso la Svizzera. Viene però intercettato dai partigiani. Il dittatore è fucilato a Giulino di Mezz’egra insieme all’amante Claretta Petacci.

Google+
© Riproduzione Riservata